Bilancio più che positivo per la prima edizione italiana di Museomix

0

mm1Si è ufficialmente conclusa l’edizione 2016 di Museomix, la maratona creativa concepita per ripensare il modo di vivere il museo, che quest’anno ha visto coinvolti diciassette istituti tra Francia, Italia, Québec, Svizzera e Belgio. Il tweetwall programmato per raccogliere i tweet pubblicati in ogni parte del mondo con gli hashtag dedicati segna quasi 7200 contributi e oltre 830 contributori.

Per i musei italiani ─ Caos (Centro arti opificio Siri) di Terni, Carlo Zauli di Faenza, Tolomeo di Bologna e del Risorgimento e della Resistenza di Ferrara ─ che, per la prima volta, hanno preso parte all’evento, ieri è stato il momento di tirare le somme. Durante l’ultima giornata della maratona, infatti, i museomixer hanno portato a termine la realizzazione dei prototipi mentre, nel pomeriggio, il pubblico è stato invitato a testarli. mm2
Cubi interattivi e crash test per il Caos; un “eroe da passeggio” ─ una miniatura del busto di Garibaldi  da montare sul campanello della bicicletta ─ per farsi guidare nei luoghi del Risorgimento al civico di Ferrara; un’installazione che permette di toccare le collezioni con mano, seppur virtualmente, al Carlo Zauli; un’avventura alla scoperta dei suoni del quotidiano al Tolomeo: questi sono solo alcuni dei progetti creati dalle equipe per regalare al pubblico un’esperienza di visita unica. Prototipi e mm3museomixer molto diversi tra loro sono stati accomunati da uno stesso risultato: una grande affluenza di pubblico, desideroso di esplorare il museo vivendo un’avventura fuori dal comune.

Per rivivere i tre giorni della prima edizione italiana di Museomix è sufficiente visitare i social network di Caos (Facebook, Twitter, Instagram), civico del Risorgimento (Facebook, Twitter, Instagram), Carlo Zauli (Facebook, Twitter, Instagram) e Tolomeo (Facebook, Twitter, Instagram), che riportano gli aggiornamenti in tempo reale sull’attività creativa all’interno dei musei.mm4
Grazie all’impegno di BAM! Strategie Culturali, attraverso i social di Museomix Italia ─ dal gruppo Facebook agli account Twitter e Instagram ─ gli utenti sono stati costantemente informati con nuovi contenuti, video e immagini.
Sul canale YouTube Mixroom Museomix  sono invece disponibili tutti i video realizzati dai diciassette partecipanti per raccontare al pubblico le tre giornate di lavoro.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Annalisa Sichi

Classe 1986, pistoiese e aspirante giornalista. Laureata in Comunicazione strategica alla Cesare Alfieri di Firenze. Ho lavorato per un anno nell'ufficio stampa del Comune di Pistoia, dove mi sono occupata anche della gestione dei social networ

Leave A Reply


*