Cittadini al centro delle scelte delle amministrazioni. Grazie alla rete

0

Costruire insieme ai cittadini le città del futuro. Una sfida per le amministrazioni che hanno trovato nella rete un alleato in grado aprire la porta del Comune ai cittadini. Le esperienze in questo senso non mancano e le ultime, in ordine di tempo, sono quelle avviate da due città toscane: Prato e Grosseto.

Raccogliere e discutere idee e proposte sul futuro della città, per costruire la Prato di domani insieme a chi la ama e ogni giorno la vive. E’ questo l’obiettivo de ” La Prato che verrà”, il nuovo percorso all’insegna della partecipazione che prende il via domani e che vede i cittadini protagonisti. Il primo argomento al centro del dibattito del format partecipativo è piazza Mercatale, uno dei luoghi più significativi di Prato in cui si intersecano diverse funzioni e problematiche, da quelle sociali e di sicurezza alla mobilità. Il percorso si articola in tre momenti: prima tappa, due incontri aperti al pubblico, dove alcuni esperti del mondo accademico e non interverranno per portare la loro esperienza e suggerire spunti di riflessione sulle diverse tematiche che riguardano la piazza. Culmine del progetto e secondo step sarà la giornata di sabato 29 novembre. Le 100 idee più significative sul futuro di piazza Mercatale, raccolte attraverso il sito web www.comune.prato.it/lapratocheverra, saranno discusse in quattro tavoli di lavoro – ciascuno con 25 partecipanti –  a cui saranno chiamati a partecipare coloro che le hanno proposte e inviato la loro candidatura. A conclusione del percorso, terzo step, sarà elaborato e pubblicato online un documento con i risultati raggiunti e gli impegni progettuali. Da sottolineare infatti che non si parte infatti da un progetto già predefinito, ma dal confronto con i cittadini per arrivare a delle proposte che saranno trasformate in un progetto unitario

A Grosseto invece c’è ancora tempo per partecipare alla consultazione pubblica per raccogliere il parere dei cittadini sulla mobilità e la valorizzazione del centro storico, alla luce della pedonalizzazione del centro avviata in via sperimentale nei fine settimana di luglio, agosto, settembre e ottobre. Il questionario online è disponibile sul sito web del Comune di Grosseto, e può essere compilato da tutti i residenti nel Comune entro il 21 novembre semplicemente collegandosi all’indirizzo: http://www.comune.grosseto.it/ztl

Il questionario è anonimo, e rileva il domicilio del cittadino, se interno o esterno al centro storico, oltre alla fascia d’età, propone domande di facile accesso e compilazione.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*