Digi e Lode, il progetto di Hera per la digitalizzazione delle scuole, premia i primi venti istituti

0

È pronta la classifica delle prime venti scuole vincitrici del progetto Digi e Lode di Hera. L’iniziativa, in piena sintonia con il Piano nazionale Scuola digitale, è stata lanciata dall’azienda nell’ottobre scorso con l’obiettivo di contribuire alla digitalizzazione delle scuole. Attivando i servizi digitali messi a disposizione gratuitamente dall’azienda (come la bolletta elettronica o le app MyHera, Il Rifiutologo e L’Acquologo), i clienti di Hera contribuiscono alla vittoria, da parte delle scuole del territorio servito, delle somme messe in palio dalla multiutility e destinate a finanziare progetti di digitalizzazione scolastica.

Il valore di questa iniziativa non è solo economico ma risiede anche nella costruzione di una collaborazione tra azienda, amministrazioni comunali, scuole e famiglie, in una logica di valore condiviso. A oggi, infatti, il progetto ha già avuto il patrocinio di 55 Comuni mentre sono oltre 500 le scuole alle quali sono stati associati i punti ottenuti dai clienti Hera che hanno attivato un servizio digitale durante questi primi quattro mesi.

Il meccanismo di Digi e Lode è semplice. Ogni volta che un cliente attiva uno o più servizi digitali messi a disposizione gratuitamente da Hera (bolletta online, domiciliazione bancaria, iscrizione ai servizi online, app interattive per la gestione delle utenze, della raccolta differenziata o del servizio idrico, autolettura digitale e molti altri), concorre a incrementare un punteggio che viene ripartito tra le scuole del suo Comune. L’utente, inoltre, può scegliere la scuola cui attribuire il punteggio acquisito indicandola direttamente sul sito web dedicato all’iniziativa digielode.gruppohera.it: in questo modo i punti verranno moltiplicati per cinque.

Nel primo quadrimestre di Digi e Lode sono stati complessivamente oltre 100mila i servizi digitali attivati dai clienti Hera. In particolare, circa 30.400 sono state le richieste per l’invio elettronico della bolletta e quasi 20.200 le iscrizioni ai servizi online. Inoltre, nello stesso periodo la app Il Rifiutologo è stata scaricata 25.600 volte e la app MyHera, che aiuta il cliente a gestire servizi, forniture e altri aspetti della sua relazione con Hera, ha registrato 27.200 download.

Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto – commenta Cristian Fabbri, amministratore delegato di Hera Comm –. L’innovazione è una leva fondamentale per il Gruppo Hera e, nell’ambito del rapporto stretto tra l’azienda e i territori serviti, attraverso Digi e Lode vogliamo contribuire all’ammodernamento delle strumentazioni di cui dispongono le scuole delle nostre comunità di riferimento. Spesso i concorsi per i clienti premiano gli acquisti, questo progetto invece ha la finalità di attivare un circolo virtuoso che incentiva lo sviluppo dei comportamenti digitali dei nostri clienti e allo stesso tempo contribuisce a potenziare le dotazioni digitali delle scuole. Invitiamo quindi tutti i nostri clienti a partecipare numerosi al progetto per contribuire alla classifica delle venti nuove scuole che si aggiudicheranno gli altri 50.000 euro alla fine del secondo quadrimestre”.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*