È nato Magellano, il bot Facebook per creare database di utenti

0

Come possono hotel, ristoranti o pub raggiungere il proprio target su Facebook in maniera innovativa, semplice e immediata? Per rispondere a questo bisogno è nato Magellano, il primo bot Facebook in grado di creare un database degli utenti in maniera rapida, semplice ed economica. Per promuovere eventi e offerte speciali sarà sufficiente una semplice notifica push.

Magellano rappresenta l’ottimizzazione di un altro prodotto di punta di Marketing Informatico operativo dal 2016: Bot Facebook, un vero e proprio assistente virtuale capace di rispondere alle domande inviate su Facebook e Messenger in maniera rapida e precisa.
Magellano è un roBOT Facebook ideato appositamente per il segmento turistico alberghiero, anche se funzionale per tutto il canale Ho.Re.Ca (Hotel, Ristoranti, Cafè ecc.): permette di collezionare indirizzi Facebook e di semplificare l’interazione con il nuovo cliente che deve raggiungere l’albergo. Visitando la pagina Facebook a questo link, è possibile scrivere un messaggio e provalo in tempo reale.

La sfida per gli operatori del settore turistico, non solo italiano, è facilitare l’interazione fra hotel e cliente nella lingua del cliente, specialmente sui canali online e social, i più complessi da presidiare e gestire per la maggioranza degli albergatori. Con Magellano gli alberghi potranno dialogare con i loro utenti sulla pagina Facebook e creare un database di clienti ai quali inviare offerte, eventi e comunicazioni in maniera massiva, come se fossero delle e-mail personali; i messaggi, invece, saranno potenti come sms perché, grazie a Messenger, arriveranno direttamente sullo smartphone.

Quali sono i vantaggi per il turismo collegati a Magellano?

  • l’albergo può farsi raggiungere più semplicemente dialogando nella lingua del cliente;
  • l’albergatore può raccogliere nominativi ai quali inviare comunicazioni come fossero sms.
Nella pratica, il cliente può utilizzare due funzionalità molto potenti tramite un semplice clic sui tasti che compaiono nella schermata di Messenger: la prima è quella di entrare in Google Maps e accedere al percorso senza dover inserire l’indirizzo dell’hotel, la seconda è far partire la chiamata senza dover cercare il numero su internet o su Google stesso. Cliccando Aiuto compare una videata di aiuto; cliccando Chiama, parte una telefonata al numero di telefono preimpostato nella pagina Facebook, mentre cliccando Vieni qui si attiva il navigatore che mostra la strada da percorrere dalla  posizione attuale dell’utente all’indirizzo impostato nella pagina Facebook.
Per l’albergatore o il ristoratore, invece, la funzionalità più importante è quella di creare un database di clienti che comprende sia quelli che hanno messo un like sulla pagina, sia quelli che hanno semplicemente chattato con la pagina. Ciò significa raccogliere centinaia di nominativi di persone interessate all’attività a cui inviare messaggi push che arriveranno direttamente sul loro cellulare. Facebook e Messenger possono quindi essere trasformati in un canale di promozione semplice e a costo zero capace di convertire le richieste degli utenti in prenotazioni.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*