EmiliaRomagnaWiFi, 4000 hotspot entro il 2019

0

Oltre 1900 punti di accesso gratuito al WiFi in oltre 200 comuni del territorio. Sono i numeri che raccontano la diffusione della banda ultra larga avvenuta, negli ultimi anni, negli spazi pubblici dell’Emilia Romagna. Un traguardo reso possibile grazie alle molte iniziative connesse allo sviluppo dell’Agenda digitale regionale.

Oggi tale percorso si arricchisce di un nuovo passaggio. Con il secondo avviso pubblicato dalla Regione, gli Enti potranno manifestare il proprio interesse ad aderire al progetto EmiliaRomagnaWiFi.Le domande entro e non oltre il 22 dicembre 2017. A Lepida spa il compito di realizzare le infrastrutture strategiche per connettere tutto il territorio. Obiettivo strategico, incrementare la diffusione della banda ultra larga con un punto di accesso WiFi pubblico, libero e gratuito ogni 1000 abitanti e almeno 4000 hotspot entro il 2019.

Piazze, stazioni, ospedali, biblioteche. Da Parma a Rimini un nome uguale in tutta l’Emilia Romagna per riconoscere la rete che raccoglie i punti WiFi dai quali si potrà accedere a Internet in modo semplice e senza restrizioni. Tra le caratteristiche di EmiliaRomagnaWiFi: non richiede autenticazione; gli accesspoint sono connessi direttamente alla rete Lepida; i luoghi coperti dal servizio sono indicati da segnaletica chiara e uniforme a livello regionale.

Sul sito della Regione è stata pubblicata una mappa degli hotspot già presenti sul territorio. Al momento, tra le città emiliane, la provincia di Modena strappa il primato con 681 punti WiFi attivi. Seguono, Bologna (con 631), Forlì-Cesena (171), Ravenna (142), Parma (105), Reggio Emilia (103), Ferrara (68), Piacenza (60) e Rimini (45).

Il progetto regionale di sviluppo della banda ultra larga sul territorio guarda, infine, con attenzione a possibili sinergie sia a livello europeo con WiFi4EU, sia a livello nazionale con Italia-WiFi.

Nello scorso mese di giugno EmiliaRomagnaWiFi è stata scelta quale eccellenza dal Premio Innovazione durante SMAU Bologna 2017 nell’ambito dell’evento “Salute e qualità della vita nelle comunità smart”.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

MASSIMO GERIA

Classe 1972, romano, padre di una bellissima bambina. Comunicatore pubblico per passione, web writer, convinto sostenitore dei social e di tutti i mezzi di informazione. Curioso di natura, navigo a vista su internet. Amo la buona tavola, la famiglia, gli amici e sono le uniche storie che non riesco a raccontare in 140 caratteri.

Leave A Reply


*