Il Consorzio del Brunello lancia una app per scoprire il territorio di Montalcino

0

Fornire informazioni dettagliate sulle aziende vinicole, i vigneti, i tipi di vino prodotti e altre notizie utili a scoprire il territorio di Montalcino, nel centro Italia: sono queste le principali funzioni della app lanciata dal Consorzio del Brunello e presentata in occasione dei suoi 50 anni durante un incontro con il fondatore di Vivino Heini Zachariassen. L’applicazione Brunello, voluta dal Consorzio per fornire ad appassionati, curiosi e turisti un nuovo strumento per scoprire il territorio di Montalcino, è scaricabile gratuitamente dalla home-page del sito internet e dagli store Apple e Google.

Con il nostro sostegno a questo progetto – commenta il presidente Patrizio Cencioni – il Consorzio conferma il proprio impegno a supportare, valorizzare e incentivare lo sviluppo turistico di Montalcino. Il Brunello è un volano fondamentale per spingere questo territorio verso una continua crescita in termini turistici e i numeri degli ultimi anni dimostrano che siamo sulla strada giusta”. Solo nel 2016, infatti, il flusso turistico a Montalcino ha registrato un incremento di presenze pari al 20%.

La digitalizzazione del territorio – spiega Marco Antoni della società Copernico, che ha realizzato la app – è la nuova frontiera su cui si stanno spostando gli orizzonti della promozione turistica, ma anche della gestione aziendale attraverso le nuove piattaforme di Smart Specialisation e di High-tech farming”.

La app Brunello ha molteplici potenzialità di sviluppo. A breve sarà integrata con informazioni che implementano il livello di conoscenza delle aziende del territorio oltre a dati e cartografie sull’aspetto turistico della zona, itinerari naturalistici, circuiti enogastronomici e offerta culturale.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*