Il Museo Madre su Smartify, WhatsApp e Telegram

0

Il Madre – Museo d’arte contemporanea Donnaregina – di Napoli diventa il primo museo del Sud Italia in cui poter utilizzare Smartify, la app per smartphone che riconosce le opere d’arte e le racconta allo spettatore. Inoltre il Madre sbarca su WhatsApp con un canale dedicato alla comunicazione diretta con i cittadini o gli stranieri e su Telegram per tenerli sempre aggiornati sulle proprie attività.

Sono queste le novità che il museo lancia in primavera per accogliere all’interno dei propri spazi espositivi tutti gli appassionati d’arte, ma non solo. Tre applicazioni digitali che consentiranno al pubblico di ricevere in tempo reale sullo smartphone informazioni sulle opere in mostra, risposte a qualunque richiesta che riguardi il museo e aggiornamenti costanti sulle attività e gli eventi in programma.

«Il museo Madre diventa fruibile a chiunque – dichiara Giuseppe Ariano, direttore marketing e comunicazione Scabec Spa/Museo Madre –. Attraverso Smartify, anche chi non è esperto d’arte potrà vivere pienamente la visita al museo avendo a portata di mano informazioni dettagliate su tutte le opere in esposizione. Con WhatsApp apriamo invece un filo diretto con i cittadini a cui interessa sapere, ad esempio, l’ora d’inizio di un evento o il programma del mese. Infine Telegram li aggiornerà sulle novità inserite nella programmazione. Tutto questo si sposa con i nuovi obiettivi di comunicazione che ci siamo posti per rendere il Madre il museo di tutti».

Ai visitatori del Madre basterà scaricare sul proprio cellulare Smartify – la app gratuita per iOS e Android – e inquadrare un’opera d’arte con la fotocamera per ricevere tutte le notizie che la riguardano: titolo dell’opera, nome dell’autore, datazione. Le opere indicizzate dalla app saranno inoltre corredate di un testo che ne contestualizza l’origine e lo stile, con rimandi ad altre opere dell’artista. Smartify è l’applicazione per smartphone che porta la realtà aumentata all’interno dei migliori musei del mondo, tra cui la National Gallery di Londra e il Rijksmuseum di Amsterdam. In Italia sono attivi i collegamenti con il Museo Correr di Venezia e il Museo di San Donato di Siena.

Il Madre è anche su WhatsApp. Attraverso l’applicazione di messaggistica si potranno ricevere informazioni su richiesta e aggiornamenti sulla programmazione di eventi. WhatsApp diventa un nuovo strumento di comunicazione che il museo Madre utilizzerà per la diffusione e condivisione di notizie relative a mostre, attività e appuntamenti dedicati al mondo dell’arte. Ma servirà anche per fornire informazioni su giorni e orari di apertura del museo, prezzo del biglietto, percorso più veloce per raggiungere la struttura. Il nuovo servizio, disponibile sia in lingua italiana che in inglese, sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18. Per ricevere informazioni sugli eventi al Madre basterà aggiungere il numero 344/1301306 tra i contatti telefonici del proprio smartphone e inviare un messaggio con il testo “Iscrivimi”. Ad ogni richiesta seguirà una pronta risposta.

Infine gli utenti di Telegram, aggiungendo ai propri contatti l’account del Madre (@museomadre), riceveranno tutti gli aggiornamenti sulle attività del museo.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*