Muoversi a Torino, il nuovo servizio di infomobilità del capoluogo piemontese

0

In occasione del Salone internazionale del libro 2017, Città di Torino e 5T hanno lanciato Muoversi a Torino, il nuovo e innovativo servizio di calcolo percorsi istituzionale, che nasce con l’obiettivo di favorire una mobilità più semplice e accessibile nell’area urbana e metropolitana torinese. Il servizio è disponibile su muoversiatorino.it, un sito mobile responsive pensato per essere utilizzato principalmente da smartphone e tablet.

Muoversi a Torino è in tempo reale: grazie a un utilizzo estensivo di informazioni sui diversi servizi di trasporto attivi sul territorio, consente di andare incontro alle esigenze di tutti gli utenti in mobilità. Inoltre è il primo strumento in Italia che consente agli utenti di visualizzare su mappa i mezzi del trasporto pubblico in servizio, semplicemente selezionando la linea di proprio interesse.

Muoversi a Torino è “location-based”: a partire dalla sua posizione sulla mappa, l’utente può ottenere immediatamente informazioni sui servizi di trasporto più vicini. È anche multimodale e multioperatore: gli utenti possono pianificare i propri spostamenti, utilizzando le diverse modalità di trasporto disponibili in città (bus, tram, metro, treno, bici e auto), grazie alla collaborazione con le aziende di trasporto pubblico GTT, Sadem, Trenitalia, Granda Bus e con il servizio di bike-sharing ToBike, che forniscono i dati relativi ai servizi di trasporto da loro gestiti.

Muoversi a Torino è accessibile: il servizio fornisce informazioni sull’accessibilità dei mezzi pubblici e delle fermate presenti in città per facilitare la pianificazione dei percorsi alle persone con difficoltà motorie. Questa nuova funzionalità è stata progettata e condivisa con le principali associazioni locali delle persone con disabilità.

Muoversi a Torino è multilingua: il servizio è anche disponibile in lingua inglese e francese per soddisfare le esigenze dei turisti, sempre più numerosi in città.

Muoversi a Torino è stato realizzato da 5T, società in-house della Città di Torino, utilizzando principalmente tecnologie open source (OpenTripPlanner per il motore di calcolo percorso e OpenStreetMap come base cartografica e per i dati geografici) ed è alimentato dalle informazioni raccolte e verificate dalla Centrale della mobilità e dell’infomobilità della Città di Torino, gestita da 5T.

Finalmente Torino avrà un portale istituzionale che raccoglie tutte le notizie relative alla mobilità e al traffico in città − commenta l’assessore alla viabilità e trasporti Maria Lapietra − dai servizi di trasporto pubblico all’auto in condivisione, dal bike sharing alle informazioni su sosta, parcheggi e ZTL, insieme agli aggiornamenti tempestivi su cantieri ed eventi ad alto impatto sulla viabilità. L’altra novità è che gli utenti torinesi, primi in Italia, potranno visualizzare su mappa i mezzi del trasporto pubblico in servizio, semplicemente selezionando la linea di proprio interesse e ottenere immediatamente, non affidandosi a previsioni di passaggio, informazioni sui servizi di trasporto più vicini. Inoltre le persone con disabilità, ma anche le mamme o i papà che si muovono coi bambini in passeggino, potranno conoscere in anticipo l’accessibilità di mezzi e fermate, facilitando così la pianificazione dei loro spostamenti”.

Rossella Panero, direttore generale di 5T, dichiara: “Nel progettare il calcolo percorso, abbiamo deciso di essere inclusivi: ovvero andando a privilegiare l’integrazione di tutti i servizi di trasporto disponibili nell’area metropolitana di Torino e mettendo l’utente al centro con l’obiettivo di facilitare le sue scelte di spostamento”.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*