Nuovi profili professionali per la comunicazione e l’informazione previsti anche nel contratto degli enti locali

0

Un ulteriore e importante passo avanti è stato fatto sulla strada verso una nuova comunicazione pubblica con profili professionali dedicati e una migliore organizzazione. Dopo l’articolo 95 nel nuovo contratto degli statali e l’articolo 59 per la scuola, arriva il 18 bis in quello per gli enti locali. L’articolo riguarda l’istituzione di nuovi profili per le attività di comunicazione e informazione.

Nell’ambito dei processi di innovazione del lavoro pubblico, per valorizzare e migliorare l’attività di informazione e comunicazione delle Pubbliche amministrazioni sono previste figure che possano svolgere in modo ottimale tali funzioni. Con l’obiettivo di garantire la coerenza delle prestazioni lavorative con i modelli organizzativi degli enti, questi ultimi dovranno individuare profili professionali definendo il tipo di prestazione lavorativa, le competenze richieste nonché i requisiti culturali e professionali necessari per il compimento delle attività di comunicazione e informazione, ovviamente tenendo conto anche della normativa di settore.
In particolare, il comma 5 definisce i “contenuti professionali di base” delle attività di informazione e di comunicazione, in relazione ai quali gli enti avranno il compito di definire le caratteristiche dei profili:

  • per quanto riguarda il settore comunicazione (il profilo di riferimento è lo “specialista della comunicazione istituzionale”), le mansioni attribuite alla nuova figura professionale riguarderanno la gestione e il coordinamento dei processi di comunicazione esterna ed interna in base ai fabbisogni degli utenti e agli obiettivi dell’amministrazione, la definizione di procedure interne per la comunicazione istituzionale, la gestione degli eventi istituzionali, il raccordo dei processi di gestione dei siti internet nonché delle comunicazioni digitali web e social, anche nell’ottica dell’attuazione delle disposizioni in materia di trasparenza e comunicazione esterna dei servizi erogati dall’Amministrazione e del loro funzionamento;
  • nel settore informazione (il profilo di riferimento è lo “specialista nei rapporti con i media” o “giornalista pubblico”), invece, le mansioni riguarderanno la gestione e il coordinamento dei processi di informazione sviluppati in stretta connessione con gli obiettivi istituzionali dell’Amministrazione, la promozione e cura dei collegamenti con gli organi di informazione, l’individuazione e/o implementazione di soluzioni innovative e di strumenti che possano garantire la costante e aggiornata informazione sull’attività istituzionale dell’Amministrazione, la gestione degli eventi stampa, dell’accesso civico e delle consultazioni pubbliche.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*