Alla scoperta della Catania di Bellini con una app

0

Si chiama “Bellini nella città di Bellini” ed è una app che si propone come strumento per un viaggio virtuale nei principali luoghi della città di Catania che presentano un legame identitario con la vicenda umana e artistica di Vincenzo Bellini.

La app appena rilasciata per il sistema operativo Android (e da gennaio prossimo disponibile anche per Apple) è nata grazie alla collaborazione tra il dipartimento di Scienze umanistiche dell’Università, la Fondazione Bellini e il Centro di Documentazione per gli Studi Belliniani con l’Image Processing Lab del dipartimento di Matematica e Informatica dell’Ateneo. Un’applicazione, con testi in italiano e in inglese, che ha finalità didattiche e divulgative e intende essere uno strumento per le scuole, i tour operator, i singoli visitatori della città.

Si parte dalla casa natale, oggi sede del Museo Civico Belliniano, per poi spostarsi nella Chiesa di San Francesco Borgia, in cui Bellini venne battezzato, e proseguire col complesso monumentale del Monastero benedettino di San Nicolò l’Arena, il Palazzo dell’Università, la Cattedrale, il Palazzo dei principi di Biscari e infine il Teatro Massimo Bellini, edificato dopo la morte del musicista e inaugurato con la messa in scena di Norma.

Cliccando sull’apposito segnalibro presente nella mappa, per ciascuno di questi sette storici luoghi sono disponibili: una serie di foto, un conciso testo informativo e un breve ascolto musicale che permettono di raccontare l’opera belliniana nella sua ricchezza di generi e forme.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*