Un questionario per valutare la Polizia municipale di Cesena: gli utenti potranno inviare le risposte via WhatsApp

1

Il Comune di Cesena interpella i cittadini per conoscere la loro opinione sulla Polizia municipale: è appena partita un’indagine di gradimento che proseguirà fino al 23 marzo e coinvolgerà un campione di oltre 500 cesenati sorteggiati fra coloro che, nel corso del 2017, hanno avuto almeno un contatto con i vigili urbani di Cesena e Montiano.

I cittadini selezionati dovranno rispondere a un breve questionario che considera vari aspetti: tempi di attesa per l’intervento, cortesia, utilizzo di un linguaggio chiaro e comprensibile, atteggiamento imparziale e trasparente degli operatori, competenza dimostrata, adeguatezza degli orari di apertura. Le modalità stabilite dall’Amministrazione comunale per la restituzione del modello compilato sfruttano le nuove tecnologie: è stato infatti predisposto un numero telefonico − 338/9930578 − al quale sarà possibile inviare tramite l’applicazione di messaggistica WhatsApp una fotografia del questionario riempito. In alternativa potrà essere trasmesso tramite posta elettronica all’indirizzo customerpm@comune.cesena.fc.it oppure compilato direttamente online all’indirizzo comune.cesena.fc.it/poliziamunicipale.

È il secondo anno che, in accordo con il Comando, promuoviamo questa iniziativa – sottolinea il sindaco Lucchi – nella convinzione che sia determinante tener conto del giudizio degli utenti per valutare l’efficacia dei servizi e individuare possibili miglioramenti”.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

1 commento

  1. Il miglioramento del servizio la Polizia Locale la potrà dare solo in seguito ad una strutturale riforma della stessa… Fin quando rimane con lo status giuridico attuale e giocattolo dei sindaci sarà un corpo con non soddisferà mai le esigenze della collettività, ma solo le casse del comune… Quindi risparmiate i queste inutili iniziative ridicole.

Leave A Reply


*