Interactive Cities, Genova ospita la conferenza finale. Presente anche PA Social

0

In un momento di crisi d’immagine dei social media, le città offrono soluzioni importanti per favorire l’uso civico di piattaforme che possono promuovere lo sviluppo economico, la partecipazione e il marketing territoriale dei contesti urbani. Le esperienze delle dieci città europee partner del network Interactive Cities, finanziato nell’ambito del programma URBACT, saranno al centro della conferenza finale del progetto, che avrà luogo a Genova dall’11 al 13 aprile.

Il capoluogo ligure, capofila dell’iniziativa, si trasforma per tre giorni in capitale dell’innovazione social europea e cuore del confronto che coinvolge amministratori locali, tecnici ed esperti provenienti dalle dieci città partner del progetto (oltre a Genova Parigi, Lisbona, Ghent, Palermo, Murcia, Tartu, Debrecen, Alba Iulia e Varna) e da prestigiose città ospiti, oltre ai principali protagonisti del dibattito italiano sull’utilizzo dei social media da parte delle amministrazioni pubbliche.

Le dodici linee guida sull’utilizzo dei social media per la crescita urbana, emerse dal lavoro del network, saranno il filo conduttore della conferenza finale, che nella prima giornata coinvolgerà anche rappresentanti di Helsinki, Eindhoven, Madrid, Torino e Milano, che faranno squadra con Genova e le altre città di Interactive Cities, per proseguire su scala europea il dialogo con le principali piattaforme social media e le istituzioni UE.

Le buone esperienze di utilizzo dei social media realizzate dalle città del progetto − per promuovere la partecipazione civica a Lisbona, il piccolo commercio nei quartieri in crisi di Parigi, il brand della città in chiave partecipativa a Genova e Alba Iulia − rappresentano elementi di ispirazione per altre amministrazioni pubbliche che intendono dotarsi di politiche che riconoscono ai social media un ruolo decisivo per accelerare la crescita economica, grazie alla collaborazione con startup e piccole e medie imprese oltre che favorendo il coinvolgimento dei cittadini nella vita pubblica.

L’evento pubblico aperto alla cittadinanza genovese, che si terrà il 12 aprile alle 17 presso Palazzo Tursi, racconterà molte delle esperienze realizzate dalle città che, grazie al progetto finanziato dal programma europeo URBACT, hanno potuto trasformarsi in piattaforme per testare soluzioni innovative, sintetizzate in piani d’azione integrati che trasformano i social media in attivatori di crescita e innovazione diffusa per le amministrazioni locali coinvolte.

La tre giorni di incontri, che sarà raccontata sui canali Facebook e Twitter del progetto con l’hashtag #interactivegenoa, interesserà anche tutto quel fitto tessuto di stakeholder e attori locali che Genova ha coinvolto nella definizione di una strategia collaborativa per un nuovo storytelling digitale: dal tour della città guidati dalla comunità locale degli Instagrammers alle visite in luoghi-simbolo dell’innovazione digitale a Genova, come l’Istituto italiano di tecnologia, la città offre ad esperti e amministratori europei il suo volto più innovativo e creativo.

Ecco il calendario degli eventi.
Mercoledì 11 aprile, dalle 14.30 alle 15 è prevista l’introduzione ai lavori. Dalle 15 alle 15.30 è in programma una tavola rotonda dedicata alla promozione turistica. Seguiranno: dalle 15.30 alle 15.45 un monitoraggio delle città culturali e creative; dalle 15.45 alle 16.15 una tavola rotonda sullo sviluppo urbano; dalle 16.15 alle 16.30 un incontro sulla piattaforma Decide Madrid; dalle 16.45 alle 17.15 una tavola rotonda sulla Business attraction; dalle 17.15 alle 17.30 un appuntamento dedicato alla Waag Society; dalle 17.30 alle 18.00 un dibattito sul futuro digitale delle città europee.
Giovedì 12 aprile si comincia alle 10 con tre visite di studi parallele: U
rban development – transforming the waterfront: progetti di Genova per lo sviluppo urbano (visita a Palazzo reale e Museo del mare con l’Università di Genova); Business promotion – Promuovere l’economia locale con strumenti digitali: tour dei negozi storici di Genova Tourism attraction – Raccontare le storie del patrimonio Unesco: i Palazzi dei Rolli e le campagne di comunicazione digitale. Dalle 17 alle 17.15 è in programma una breve introduzione dedicata a Urbact e Interactive cities. Seguiranno due incontri: il primo, dalle 17.15 alle 17.55, sul tema Che cosa sta facendo l’Europa per promuovere il futuro digitale delle città? e il secondo, dalle 18 alle 18.40, su Cosa stanno facendo le città per guidare il futuro digitale dell’Europa?
Venerdì 13 aprile i lavori inizieranno alle 9.30 con un incontro del comitato direttivo mentre dalle 11.30 alle 13 è in programma una visita all’Istituto italiano di tecnologia.

Sarà presente anche l’associazione PA Social, che presenterà e racconterà la propria esperienza di rete nazionale per la nuova comunicazione. In particolare, giovedì 12 aprile dalle 9 alle 11 Palazzo Tursi ospiterà l’evento Web, social e chat per la Pubblica amministrazione – verso il coordinamento regionale della Liguria. Parteciperanno Francesco Di Costanzo, direttore di cittadiniditwitter.it e presidente di PA Social, e Sergio Talamo, giornalista e direttore della comunicazione di Formez PA.

Avviato nel novembre 2015, il network Interactive Cities è uno dei ventuno Action Planning Network finanziati dal programma europeo URBACT, che supporta la creazione di reti fra città che affrontano sfide comuni, con l’obiettivo di trovare soluzioni condivise tra amministratori, esperti e cittadini nel quadro di percorsi partecipativi, aperti ed inclusivi. Unica rete europea di città che promuovono l’utilizzo dei social media per favorire lo sviluppo urbano sostenibile, Interactive Cities rappresenta un esperimento di confronto sul ruolo civico delle grandi piattaforme social.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*