A Napoli al museo con il #bigliettosospeso

0

Nel cuore del centro storico di Napoli, l’ottocentesco Palazzo Donnaregina ospita il Madre – Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina (@museo_MADRE), che sin dal 2013 ha invitato i visitatori a essere parte attiva della vita del museo, trasformandosi quando in teatro, quando in luogo per assemblee, quando inspazio di progettazione.

Dallo scorso 24 marzo, e fino al 31 dicembre 2016, il Madre unisce l’arte contemporanea con l’antica pratica filantropica tipicamente napoletana del caffè sospeso, tradizione che consente di bere una tazzina di espresso al bar grazie alla generosità di qualcuno: chiunque potrà acquistare alla biglietteria del museo un biglietto per un visitatore sconosciuto.madre1

Dunque il gesto della generosità partenopea diventa un invito per avvicinare altre persone alla cultura. Come il caffè sospeso, pratica quotidiana in cui tutta una comunità si riconosce, anche il biglietto sospeso è qualcosa di più di un ingresso offerto, poiché rafforza il senso di appartenenza e l’importanza della cultura e dell’arte per la vita sociale, semplicemente attraverso un gesto di gentilezza.

Chi sceglie di acquistare un biglietto per un visitatore sconosciuto può segnalarlo attraverso i social network utilizzando l’hashtag #bigliettosospeso, e taggando il Madre su Facebook o Twitter per condividere immagini, impressioni o emozioni rimaste dopo la visita al museo.

 

Il biglietto sospeso è l’ultima delle scelte di iniziative inclusive adottate dal Madre  negli ultimi anni, con lo scopo di sperimentare nuove forme di accesso all’arte contemporanea che attraggano un pubblico sempre più ampio e diversificato.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

FRANCESCA CECCONI

Co-fondatrice cittadiniditwitter.it Social media strategist - teams coordinator / Copywriting e content editor / Formazione - Digital coach / PR e management eventi

Leave A Reply


*