Una giornata dedicata alla Protezione Civile e alla prevenzione da seguire con #SestoProtCiv

0

Appuntamento sabato 1 ottobre, dalle 9 alle 19, in Piazza Vittorio Veneto davanti al Comune di Sesto Fiorentino, si svolgerà l’undicesima edizione della “Giornata della Protezione Civile” con la partecipazione di tantissimi enti come Polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato, le associazioni del territorio Misericordie, Racchetta, Associazione Carabinieri, Alpini, CAI, Radioamatori, e tante altre.

La mattina ci saranno i saluti delle autorità con la consegna degli attestati agli oltre 300 bambini che hanno seguito le lezioni sulla Protezione Civile durante tutto l’anno scolastico passato.

Il pomeriggio sarà caratterizzato da esercitazioni e dimostrazioni pratiche per grandi e piccini con interventi delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco con scenari emergenziali che coinvolgeranno tutta la piazza. Si svolgerà anche una simulazione di evacuazione del palazzo comunale a seguito di una scossa di terremoto.

Una giornata tutta dedicata alle tematiche di Protezione Civile, alla prevenzione del rischio e alla comunità assolutamente da non perdere.

L’evento potrà essere seguito sui canali social della Protezione Civile del Comune di Sesto Fiorentino (Facebook, Twitter e Instagram) e con l’hashtag #SestoProtCiv. Naturalmente tutti i partecipanti potranno condividere gli scatti sui social network utilizzando l’hashtag #SestoProtCiv!

Saranno presenti giornali e TV locali e, per la prima volta in un evento del genere, anche riprese e scatti a 360°.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

CHIARA BIANCHINI

Blogger e social media manager. Laureata magistrale in scienze della comunicazione con un forte interesse per la comunicazione del rischio e dell’emergenza sui social media. Partecipante attiva a #SmemchatIT (venite a scoprire su Twitter di cosa si tratta!).

Leave A Reply


*