#EducationDay, com’è andato il primo open day virtuale su Twitter

0

Orientamento: un momento delicatissimo nella vita di ogni studente, un compito importante per chi deve fare da guida e informare. Dagli input e dalle informazioni ricevuti in questo periodo, spesso abbastanza breve, dipenderanno infatti  le scelte che influenzeranno in maniera incisiva il futuro dei ragazzi. Twitter ha pensato questo momento come una grande conversazione collettiva e ha organizzato per lo scorso 15 ottobre il primo #EducationDay, una giornata pan-europea che ha celebrato il tema dell’istruzione. In Italia in particolar modo molti atenei hanno partecipato all’#EducationDay, rendendo la giornata un’occasione per mettere in contatto futuri studenti e università, attraverso modalità non convenzionali.

Secondo i dati diffusi da Twitter Italia, complessivamente sono stati 70.000 i tweet che hanno utilizzato l’hashtag #EducationDay, trend topic in Italia e a livello globale. Importante a livello nazionale è stato inoltre il sostegno di @MiurSocial, l’account ufficiale del Ministero dell’Istruzione. Nell’infografica un bilancio della giornata attraverso i momenti più densi, i tweeTwitter Reverb -#EducationDayt che hanno riscosso maggior successo e gli account che hanno ruotato in maniera più stabile intorno a #EducationDay.

Moltissime le università italiane che si sono messe in gioco e hanno sfoderato modalità originali per raccontarsi. C’è chi come l’Università di Urbino ha creato una guida per punti per chi deve decidere il corso di studi; alcuni, come l’Università di Firenze e di Pisa, hanno puntato sulle grandi personalità che nel passato vi hanno studiato, sugli ambienti e sulle curiosità storiche; in altri casi come quello della LUISS si è deciso di mettere in luce i servizi e le tante opportunità di approfondimento che l’università offre; molti hanno evidenziato le opportunità all’estero e la possibilità del double degree, come nel caso della LIUIC e dell’Università Europea di Roma, altri si sono fatti raccontare direttamente dagli studenti e chi se lo è potuto permettere ha parlato di occupabilità in uscita. Tutti si sono messi a disposizione degli utenti per rispondere alle domande, ma c’è chi lo ha fatto in maniera davvero efficace. All’Università Bocconi è stato il Rettore in prima persona, Andrea Sironi, a metterci la faccia, rispondendo in maniera personalizzata attraverso brevi video messaggi, in italiano ma anche in inglese.

CatturaBOCCONI BUONA

L’#EducationDay ha rappresentato un esperimento di comunicazione innovativo ed efficace, sia per quanto riguarda la forme che per i contenuti. La sua capacità di arrivare ad una platea molto ampia che interagiva in tempo reale ha fatto emergere le due dita di polvere che c’erano sul vecchio sistema di concepire e organizzare l’open day universitario, da sempre poco capace di mettere in luce in maniera diretta i punti di forza di un ateneo.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

ELEONORA MARINI

Italo-francese. Laureata in comunicazione. Le mani sulla tastiera e l'orecchio teso alle novità dal mondo del web, che poi non è separato da quello reale.

Leave A Reply


*