cittadiniditwitter.it compie 1 anno! Nuova comunicazione non più moda, ma servizio

0

Un anno di cittadiniditwitter.it. Una grande soddisfazione, un bel risultato. Siamo partiti dodici mesi fa con una valigia piena di entusiasmo, coraggio e, soprattutto, tanta curiosità, oggi dopo tanti articoli, approfondimenti, nuovi arrivi, scoperte e sorprese posso dire che di questi ingredienti ne abbiamo ancora di più, ma, anche con un po’ di orgoglio, ne aggiungo altri due: la consapevolezza che la nuova comunicazione è ormai una realtà presente, con alti e bassi, in tutto il Paese e che la nostra testata è diventata un punto di riferimento importante per il settore. Di questo non posso che ringraziare voi lettori, sempre di più e sempre più curiosi e pronti ad interagire e suggerire, la nostra redazione, un’ottima squadra composta da un network invidiabile di giornalisti e comunicatori da tutta Italia con grandi qualità umane e professionali, l’Italia della nuova comunicazione che è piena di belle storie, professionalità e best practices che spesso non sanno neanche di esserlo. Sono convinto che ce siano ancora molte a cui dare visibilità, lo faremo e vi invito anche scriverci a redazione@cittadiniditwitter.it per segnalazioni, suggerimenti, critiche, proposte. In questo anno ne abbiamo raccontate davvero tante, abbiamo attraversato con i social gran parte del nostro Paese e con le nostre forze abbiamo cercato di aiutare e spingere chi ancora vede la nuova comunicazione come un nemico, o come un passatempo invece che come strumento di lavoro di straordinaria utilità, insomma tutti coloro che nutrono dubbi. La nostra crescita in questo anno è stata costante, non vi faccio l’elenco, qui trovate tutto. Mi piace però segnalare che siamo partiti da una Italia che di fronte all’utilizzo dei social (pubblico e privato, nessuno escluso) si nascondeva accampando scuse e oggi raccontiamo un Paese in moto, che si fa vedere e che si sta mettendo in gioco. Spero che il nostro lavoro, che resta unico in Italia, abbia aiutato molti a capire l’importanza della nuova comunicazione. Lo spero e su questo andremo avanti con ancora più determinazione e curiosità. Ad una delle principali domande da cui è partito tutto il nostro percorso “A che punto è il nostro Paese nell’utilizzo della comunicazione social in enti ed aziende pubbliche e private?” oggi possiamo rispondere diversamente da un anno fa: sono nate tantissime nuove esperienze sia su Facebook che su Twitter, si stanno facendo largo anche Instagram e la nuova frontiera Whatsapp. Insomma c’è da migliorare e tanto ancora da fare, ma l’impressione è che il mondo della nuova comunicazione sia in movimento. E questo è un bene, per i cittadini che hanno un servizio utilissimo in tanti momenti della vita quotidiana, per il mondo del lavoro che oggi può dare il benvenuto al mestiere sempre più importante del social media manager, per enti e aziende pubbliche e private che ne beneficiano in termini di rapporto con il cittadino e di visibilità. La luna di miele è finita, ora c’è la parte più difficile, va costruito un rapporto duraturo e ben organizzato tra enti, aziende e nuova comunicazione. Non più moda, ma servizio. L’idea che un tweet o un post, che una foto o una semplice chat di whatsapp possano risolvere in breve tempo qualche problema quotidiano dei cittadini continua ad affascinarmi, per questo e con ancora più impegno continueremo a raccontare e sollecitare l’Italia della nuova comunicazione. Beh, che dire, grazie ancora per questo primo anno insieme e #staytuned!

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

FRANCESCO DI COSTANZO

Presidente PA Social - Associazione Nazionale per la nuova comunicazione. Fondatore e direttore di cittadiniditwitter.it. Esperto di comunicazione, social network e autore dei libri "PA Social. Viaggio nell'Italia della nuova comunicazione tra lavoro, servizi e innovazione" (2017. Franco Angeli Editore), “Cittadini di Twitter. La nuova comunicazione nei servizi pubblici locali” (2012, Indiscreto Stefano Olivari Editore), “Comune di Twitter” (Anci Toscana – Polistampa Editore, 2013) e “WhatsApp in città? La nuova frontiera della comunicazione pubblica” (Di Costanzo - Marrucci, 2015, Indiscreto Stefano Olivari Editore). Organizzatore di numerosi convegni, corsi, lezioni e presentazioni sulla nuova comunicazione via web e social network. Fondatore con numerose aziende di trasporto pubblico italiane del network #socialbus, prima rete europea per lo sviluppo della comunicazione social nel settore dei trasporti. Promotore di numerose iniziative e campagne, come #socialcity e #socialutility, per lo sviluppo e la promozione dell’utilizzo di web e social network per l’informazione pubblica e di servizio ai cittadini.

Leave A Reply


*