A Bagno a Ripoli arriva la app per prenotare la merenda di qualità

0

Alla scuola media Redi di Bagno a Ripoli la merenda è salutare e adesso anche smart. Via le merendine confezionate delle macchinette: gli spuntini di metà mattinata sono preparati quotidianamente dalla Siaf, la società di refezione del Comune, con prodotti freschi e di filiera corta. Ma c’è un’altra novità: gli alunni (o meglio i loro genitori) potranno scegliere e pagare la merenda direttamente tramite smartphone. È entrata in funzione in questi giorni la app “Snack Revolution”, che aggiunge l’ingrediente della tecnologia al progetto di educazione alimentare ideato e organizzato da Istituto comprensivo “Caponnetto”, amministrazione e Siaf.

Una settantina, per il momento, i ragazzi della Redi che hanno aderito con entusiasmo al progetto – spiega il sindaco Francesco Casini -. Ma siamo sicuri che la partecipazione crescerà adesso che c’è la app. Uno strumento con cui già molti ragazzi hanno familiarità e che ci darà la possibilità di mettere in atto un sistema sempre più condiviso, comunitario e innovativo per la distribuzione della merenda di qualità nella scuola”.

Gli fa eco l’assessore alla scuola Francesco Pignotti: “L’eliminazione delle macchinette con i prodotti confezionati nella plastica, la preparazione di merende sane e più buone, e ora anche la possibilità di ordinare e pagare con lo smartphone: questi sono gli ingredienti di una scuola vicina ai ragazzi ma allo stesso tempo attenta all’ambiente e al benessere alimentare“.

La app “Snack Revolution” è scaricabile gratuitamente su Google Play e su Apple Store. Per i genitori è sufficiente la compilazione di un modulo con il quale si richiede l’adesione al progetto, dopodiché potranno accedere all’applicazione, prenotare e pagare la merenda (1,50 euro a spuntino). La prenotazione della merenda può essere fatta per l’intera settimana o per un solo mattino. La app fornisce tutti gli aggiornamenti sulla “merenda del giorno” e consente il pagamento con carta di credito attraverso un Pos virtuale e sicuro.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*