A Bergamo la sosta smart si paga con Telepass Pyng

0

ATB ─ Azienda trasporti Bergamo ─ ha attivato il sistema di pagamento Telepass Pyng, un nuovo servizio gratuito rivolto ai clienti Telepass registrati nell’area riservata Telepass Club e disponibile per i parcheggi su strada di Bergamo bassa e piazza Mercato del Fieno.

Il sistema, utilizzabile tramite l’app Telepass Pyng o da mobile all’indirizzo m.pyng.telepass.it, consente di attivare il pagamento della sosta e di interromperlo in qualsiasi momento inserendo i dati del contratto Telepass.

L’importo viene addebitato direttamente sul conto Telepass, senza alcun costo aggiuntivo o la necessità di utilizzare carte di credito, ricariche o pagamenti anticipati. È inoltre possibile pagare contemporaneamente la sosta per più targhe, anche se non legate al contratto Telepass.

I clienti che usufruiscono del servizio devono esporre visibilmente sul cruscotto dell’auto il tagliando Telepass Pyng, stampabile dal sito www.telepass.it alla sezione Mondo Telepass/Telepass Pyng. In questo modo l’ausiliario del traffico potrà verificare in tempo reale dal proprio dispositivo lo stato del pagamento della sosta.

Telepass Pyng affianca le altre modalità di pagamento della sosta su strisce blu previste dal Comune di Bergamo: oltre alle carte bancarie utilizzabili presso i parcometri abilitati, sono disponibili senza costi aggiuntivi anche Sosta sms ─ il borsellino prepagato che consente di pagare inviando un messaggio ─  e ATB Mobile, l’app di ATB disponibile gratuitamente per iOS e Android.

Per informazioni recarsi presso l’ATB Point in largo Porta Nuova 16 a Bergamo (aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 18.45 e il sabato dalle 9.30 alle 14.30), chiamare il numero 035.236026 o scrivere all’indirizzo e-mail atbpoint@atb.bergamo.it.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*