A dicembre gli account social del MiBACT aprono lo “zoo delle meraviglie”

0

Continua la campagna promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo del profilo instagram @museitaliani che anche nel mese di novembre ha raccolto grande consenso con le opere d’arte che hanno raccontato le forme dell’eros dagli oltre 450 musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali per descriverne opere, protagonisti e vita.

Il profilo instagram @museitaliani ha inoltre raccontato nel mese di novembre, attraverso le immagini dei nostri musei, i tesori custoditi, le professionalità coinvolte e il pubblico che li anima. E ancora, gli addetti scientifici, i conservatori, i restauratori e tutti coloro incaricati di curare gli allestimenti o la movimentazione delle opere. Non solo, insieme a queste figure negli scatti anche il pubblico, i custodi, gli addetti alla biglietteria, i laboratori didattici, le immagini d’archivio, i gestori dei bookshop e dei bar ristoranti. Una rassegna fotografica che ha immortalato momenti di vita dei Musei Italiani.

Dal Museo Etnografico Pigorini di Roma al Museo Nazionale del Bargello, dalla Pinacoteca di Brera al parco archeologico di Egnazia, dal Museo Nazionale di Capodimonte a Napoli al Palazzo Mansi di Lucca, da Pompei al Museo di Arte Orientale di Venezia fino al Museo Nazionale Archeologico di Reggio Calabria. Grazie al contributo prezioso dei musei italiani il profilo ha postato scatti assolutamente inediti scovati negli archivi: dal bianco e nero del 1966 che immortala la messa in sicurezza delle opere delle Gallerie degli Uffizi dopo l’alluvione del 4 novembre, in contemporanea con le celebrazioni dei 50 anni dal disastro, alle immagini esclusive del recupero e restauro de ‘L’ultima cena’ di Giorgio Vasari interamente recuperata dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze. E ancora la foto del dipinto le “Bolle di sapone” conservato a Palazzo Reale a Pisa, un romantico tramonto da Palazzo Reale a Genova ed infine i capolavori di Caravaggio alla Galleria Borghese a Roma per la mostra e il confronto con le origini della natura morta in Italia. 

Il canale ha raggiunto nell’ultimo mese le 100.000 visualizzazioni e ‘apre’ a dicembre  lo Zoo delle Meraviglie. Il racconto dei musei italiani si amplia e coinvolge cani, gatti, insetti, uccelli e tutte le forme di vita animale presente o rappresentata nelle opere e nei luoghi del nostro vasto patrimonio culturale.

Tutti possono condividere le proprie foto con gli hashtag #dicembrealmuseo e #zoodellemeraviglie e invadere i social con opere da tutta Italia, seguendo un filo rosso che unisce, nella bellezza, le straordinarie collezioni dei Musei Italiani. Per questo mese c’è grande attesa di presenze e partecipazioni, anche in occasione delle feste natalizie e per l’appuntamento con la domenica al museo che si rinnova anche il prossimo 4 dicembre. La campagna è promossa su tutti i social network del Mibact, ma ha il suo cuore nel profilo instagram @museitaliani.

Segui www.instagram.com/museitaliani

 

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Giuseppe Ariano

Giuseppe Ariano, 1980, laureato in archeologia. Dopo un Master in management dei beni culturali, dal 2006 si occupa di questo tema, collabora con il MiBACT curando anche la promozione sui Social media del patrimonio culturale. Insegna Project Management Culturale ai Master Arte del Sole 24 Ore. A Salerno, insieme a sei amici, ha dato vita a Fonderie Culturali (www.fonderieculturali.it), associazione no profit che presiede, e con la quale gestisce i servizi al pubblico e la valorizzazione del Museo Archeologico Provinciale di Salerno. Il suo motto «la cultura permette di superare tutti i limiti, la cultura è un bene comune primario come l’acqua – i teatri, le biblioteche, i musei e i cinema sono come tanti acquedotti» (Claudio Abbado)

Leave A Reply


*