A Ferrara il tragitto casa-scuola diventa smart grazie al progetto Climb

0

Il percorso casa-scuola a Ferrara diventa smart. È infatti partito il progetto Climb, finanziato da Eit Climate-Kic e sviluppato dal Comune con la Fondazione Bruno Kessler di Trento e Dedagroup Public Services. Il progetto Climb si snoda su due attività: “Piedibus Smart” e “Kids Go Green”, per le quali sono state sviluppate specifiche tecnologie. Piedibus Smart è una app (iOS e Android) usata dai volontari del piedibus per semplificare le attività di gestione: organizzazione dei turni dei volontari e delle fermate da effettuare, rilevazione delle presenze giornaliere dei bambini-passeggeri e contatti con i genitori. L’app è corredata da dispositivi smart con tecnologia bluetooth che vengono distribuiti ai bambini e che, sfruttando sensori di prossimità, permettono di automatizzare la registrazione delle presenze alle diverse fermate e la compilazione del “diario di bordo”.

“Kids Go Green” è uno strumento innovativo che coinvolge l’intera comunità scolastica in un percorso ludico-didattico alla scoperta del mondo e all’insegna di una mobilità casa-scuola più sostenibile. I chilometri percorsi dai bambini con mezzi sostenibili (a piedi, in bicicletta, con lo scuolabus) permettono alla classe di avanzare in un viaggio interattivo virtuale che, tappa dopo tappa, porta alla scoperta di città, paesi e ambienti, trasmettendo il valore dei chilometri sostenibili percorsi collettivamente. Ad ogni tappa è associato materiale didattico multimediale preparato dai docenti, che viene utilizzato come strumento di approfondimento interdisciplinare per tutte le materie di studio.

“Si tratta – ha sintetizzato il dirigente dei Sistemi informativi comunali Fabio De Luigi – di una evoluzione del piedibus, già adottato da qualche anno da diverse scuole di Ferrara, a cui è stata aggiunta una componente tecnologica, ossia un piccolo dispositivo bluetooth che viene distribuito ai bambini partecipanti ed è collegato a un’app usata dagli insegnanti e dai volontari incaricati di guidare i gruppi di alunni nel tragitto verso la scuola, semplificando il lavoro quotidiano di gestione delle presenze. A questo poi si aggiunge uno strumento ludico-didattico, ‘Kids go green’, che trasforma i chilometri percorsi, con mezzi sostenibili, dai bambini verso la scuola in un viaggio virtuale alla scoperta di altri luoghi, esperienze e culture del mondo, invogliando gli studenti ad aggiungere sempre più chilometri”.

“In fase di redazione, ormai avanzata, del Pums, il Piano urbano della mobilità sostenibile del Comune di Ferrara – ha spiegato l’assessore alla Mobilità Aldo Modonesi – abbiamo rilevato tra le criticità relative al traffico cittadino quella inerente gli spostamenti casa-scuola-lavoro e stiamo iniziando a sperimentare azioni concrete per modificare le modalità di spostamento in città. Tra queste, la distribuzione gratuita di abbonamenti bus agli studenti di terza media, il concorso ‘Siamo nati per camminare’ e l’ampliamento del piedibus, con questa sua ulteriore evoluzione tecnologica che stiamo sperimentando da inizio anno in due scuole, con l’intento di estenderla nei prossimi mesi a tante altre scuole cittadine, integrandone l’attuazione anche con interventi di miglioramento della sicurezza delle strade lungo i percorsi verso gli istituti scolastici”.

“Questa iniziativa – ha sottolineato l’assessore ai Servizi informatici e alla Smart City Roberto Serra – che vede il coinvolgimento anche di privati oltre che della prestigiosa Fondazione Kessler, si inserisce nel novero dei progetti legati al concetto di smart city per i quali da diversi anni il Comune ha attivato uno specifico gruppo di lavoro impegnato a valutare come l’uso delle nuove tecnologie possa migliorare pratiche già in uso”.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*