Anas, una campagna social per promuovere la nuova Autostrada del Mediterraneo

0

È appena cominciata la campagna social (#Italiasifastrada #lenostrestrade #ascoltiamoilterritorio e #A2perilturismo sono gli hashtag dedicati) pensata da Anas per far conoscere le enormi potenzialità della nuova A2 Autostrada del Mediterraneo: il progetto prevede la valorizzazione di itinerari religiosi, culturali, naturalistici ed enogastronomici dei luoghi che percorre. Sarà possibile prendere parte alla campagna online fino alla fine di marzo attraverso i canali Facebook, Twitter e Instagram di Anas: i partecipanti potranno proporre la propria idea di itinerario, indicare percorsi naturalistici, luoghi culturali o religiosi da visitare e tanto altro ancora da scoprire e da valorizzare.

Lo scorso 22 dicembre, in occasione della conferenza on the road che annunciava la fine dei lavori sulla ex Salerno – Reggio Calabria, oggi A2, è nato anche il portale www.autostradadelmediterraneo.it, ideato da Anas e realizzato dalla società Edindustria, per presentare con schede, immagini, video e informazioni, le bellezze naturali, artistiche, culturali, architettoniche e turistiche delle tre regioni (Campania, Basilicata e Calabria) attraversate dalla nuova autostrada.

Come indicato sulla pagina Facebook, partecipare è semplice: è sufficiente postare il proprio suggerimento, al quale è possibile aggiungere un’immagine, su Facebook, Twitter e Instagram con l’hashtag #ilmioitinerarioA2 e menzionando @StradeAnas. Le idee migliori saranno inserite sul portale.

Il progetto è stato fortemente voluto da Anas per valorizzare la bellezza del Mezzogiorno guidando l’automobilista verso una riscoperta consapevole dello straordinario patrimonio turistico e culturale del Sud d’Italia. Anas, infatti, vuole farsi promotrice di un nuovo, dinamico e moderno modello di sviluppo, trainato dalla sinergia tra tutte le realtà locali interessate, per mettere in campo iniziative concrete di sviluppo, di conoscenza e fruizione del territorio in grado di definire, nel loro insieme, la forza e il valore del Meridione. La moderna infrastruttura autostradale, restituita pienamente alla fruizione, non sarà soltanto un segmento di collegamento tra Campania, Basilicata e Calabria, ma una retta policentrica orientata ad un’idea di sosta e non solo di attraversamento. Uno stimolo alla scoperta dei luoghi lambiti dalle acque del Mediterraneo, una chiave d’accesso ai sacri templi della storia, ai luoghi arcani del mito. Un’autostrada-itinerario che, attraversando il cuore meridionale del Bel Paese, diventi un generatore di opportunità e di sviluppo per il territorio.

Il percorso di valorizzazione del Mezzogiorno è stato già suddiviso in dieci “Vie”, alcune delle quali saranno richiamate dalla cartellonistica autostradale, in fase di allestimento:
1) la via dei Castelli;
2) la via dell’Archeologia;
3) la via del Mito;
4) la via della Fede;
5) la via del Mare;
6) la via della Storia;
7) la via dei Parchi;
8) la via del Caffè;
9) la via dello Sport;
10) Sulle orme di Bacco e Cerere;

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dedicato www.autostradadelmediterraneo.it.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*