Bagheria è il primo Comune siciliano ad approdare su Tik Tok

0

Il Comune di Bagheria è sbarcato su Tik Tok, social basato sulla creazione di video di massimo sessanta secondi a partire da una base musicale. Primo Comune in Sicilia, secondo in Italia dopo Trieste, Bagheria si conferma un comune “social”.  

Dopo Facebook, Twitter, Instagram, LinkedIn, YouTube e Telegram, per rilanciare turisticamente l’immagine della città il Comune di Bagheria utilizzerà anche questa nuova risorsa gratuita, Tik Tok, piattaforma usata soprattutto dai giovani, prodotta dalla compagnia cinese ByteDance.

A promuovere l’iniziativa l’assessore al Turismo Brigida Alaimo e il sindaco Filippo Maria Tripoli che, su proposta dell’ufficio stampa comunale, hanno deciso, in via sperimentale, di puntare sul social network del momento, creato dai cinesi, mercato cui guarda con attenzione la città di Bagheria.

«Guardiamo a tutte le novità e alle innovazioni con curiosità, ci interessa promuovere Bagheria con ogni mezzo, meglio se gratuito come Tik Tok» – dice il sindaco Tripoli – «in Italia questo social conta già due milioni di utenti, nel 2019 Tik Tok è l’app più scaricata: più di 1 miliardo di download e 500 milioni di utenti mensili per un fatturato che sfida i colossi Facebook e Instagram. Vogliamo esserci, vogliamo raggiungere i giovani e i turisti e far apprezzare le bellezze che ha questa città, le ville, Monte Catalfano, l’arco Azzurro, la nostra bella costa della frazione marinara di Aspra. A gestire l’account l’ufficio stampa comunale, che non è nuovo all’utilizzo dei maggiori social e ha avuto già diversi riconoscimenti per il lavoro di informazione e comunicazione che questo ente realizza».

«Bagheria, nel 2008, è stato il primo comune siciliano a sbarcare su Facebook, oggi scegliamo Tik Tok per aprirci ai giovani e siamo certi che per la potenza delle immagini sia un social in espansione e vogliamo sfruttarlo per il rilancio turistico della città – sostiene l’assessore Brigida Alaimo – questo è un altro modo per essere trasparenti ma anche per garantire la partecipazione dei cittadini».

Oltre alla promozione, infatti, il Comune realizzerà anche dei brevissimi video per spiegare alcuni servizi che la pubblica amministrazione offre: da come si fa una carta di identità a dove andare per avere informazioni sulle domande per l’iscrizione ai servizi scolastici, dal pagamento dei tributi alla promozione degli eventi.

L’amministrazione comunale auspica di coinvolgere così i giovani che già da tempo hanno abbandonato la visione dei siti web per usare solo i social, intercettando un pubblico giovane, difficile da coinvolgere su altri canali.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*