Camillo, in arrivo nel Comune di Piombino la app salvavita per non dimenticare i bambini in auto

0

Arginare il fenomeno dei bambini dimenticati in macchina. È questo l’obiettivo di Camillo, la app che combatte il blackout temporaneo della mente che può portare all’abbandono involontario dei bambini in auto.

Il nuovo servizio, che nasce come mezzo di comunicazione tra l’asilo e i genitori per prevenire questi casi tragici, entrerà in funzione dalle prossime settimane nelle due strutture pubbliche gestite dal Comune di Piombino, nido d’infanzia Panda e spazio gioco Marameo.

Lo scopo è quello di garantire a tutte le famiglie un sistema di sicurezza e accompagnamento alla genitorialità, offrendo la possibilità di comunicazioni efficaci tra servizi e genitori. In casi di assenza ingiustificata del bambino presso la struttura educativa si attiverà infatti un processo di allerta e chiamata individualizzata verso i genitori.

“Si tratta di un’azione di supporto alla genitorialità e alla responsabilizzazione dei genitori – afferma l’assessore alla pubblica istruzione Margherita Di Giorgi – con questo strumento si vuol creare una sorta di comunità tra la struttura educativa e i genitori, per facilitare così la circolazione di tutte le informazioni e prevenire che accadano situazioni tragiche”.

Se da casa, tramite la app, il genitore ha comunicato l’assenza del figlio, tutto risulta regolare, se invece l’assenza è ingiustificata, dopo un quarto d’ora Camillo inizia automaticamente a telefonare alla lista di contatti forniti dalla famiglia. L’applicazione chiama uno dopo l’altro tutte le persone della lista. II sistema adottato vede l’adesione di tutti i servizi educativi del sistema integrato della Val di Cornia e sarà quindi promosso da tutti i Comuni (San Vincenzo, Campiglia Marittima, Suvereto, Piombino e Sassetta), rispondendo ai requisiti richiesti dalla recente normativa regionale.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*