Cinisello Balsamo, la blockchain per semplificare i procedimenti amministrativi

0

Parte a settembre da Cinisello Balsamo la prima sperimentazione che Regione Lombardia attua per l’applicazione della blockchain con la misura “Nidi gratis”.

Lo prevede la delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta del vicepresidente Fabrizio Sala e dell’assessore regionale alle Politiche per la famiglia, genitorialità e pari opportunità Silvia Piani. Il provvedimento è già stato recepito da parte dell’amministrazione comunale di Cinisello Balsamo con la firma di un protocollo d’intesa tra il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala, l’assessore regionale Silvia Piani e il sindaco di Cinisello Giacomo Ghilardi.

La Regione Lombardia è quindi la prima in Europa a sperimentare la tecnologia blockchain per la semplificazione della gestione dei procedimenti amministrativi, avendo scelto la miglior soluzione disponibile per registrare informazioni in modo sicuro, verificabile e permanente. La blockchain, in particolare, consente di dematerializzare i processi di controllo e verifica e garantisce la possibilità di condividere i dati nel rispetto della privacy, senza centralizzare o duplicare i sistemi informativi.

L’obiettivo di questa sperimentazione è quello semplificare e velocizzare l’accesso al bando togliendo più del 70% dei passaggi amministrativi. L’intero processo di registrazione e verifica delle informazioni durerà infatti dai 2 ai 10 minuti – ha detto il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala – Quella avviata da Regione Lombardia è una delle prime sperimentazioni di blockchain promosse in Italia da una pubblica amministrazione e può segnare un passo importantissimo verso la rapida diffusione di questa tecnologia in ogni ambito e su tutto il territorio” ha aggiunto Sala.

La Regione Lombardia sta realizzando una web app e una mobile app, che saranno rese disponibili gratuitamente ai cittadini di Cinisello Balsamo tramite pubblicazione negli app store più diffusi. L’applicazione verificherà in automatico, attraverso una piattaforma sicura per lo scambio di informazioni basata su blockchain, il possesso di tutti i requisiti per l’azzeramento della retta del nido. I requisiti verificati saranno l’indicatore della situazione economica (ISEE), lo stato occupazionale e la residenza di entrambi i genitori e l’iscrizione al nido. L’eventuale adesione al bando sarà immediata e i certificati verificati su blockchain saranno subito disponibili nel portafoglio digitale personale inserito all’interno dell’applicazione.

Il sindaco di Cinisello Balsamo Giacomo Ghilardi si è detto orgoglioso del ruolo pilota del proprio Comune e ha commentato: “Cinisello Balsamo farà da apripista all’introduzione di questa piattaforma che semplificherà radicalmente il sistema di relazioni tra cittadini e Pubbliche Amministrazioni, snellendo la procedure e accorciando i tempi. Una tecnologia che pone ancora una volta la Regione Lombardia all’avanguardia nel panorama dell’innovazione. Il nostro Comune avvierà la sperimentazione da settembre sulla misura Nidi Gratis, dimostrando di essere all’altezza del compito e pronto alla sfida”.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*