Città Metropolitana di Firenze, questionario on line rivolto agli studenti per capire le modalità di spostamento sul trasporto pubblico locale

0

Un sondaggio utile a capire e approfondire le esigenze del trasporto pubblico locale e scolastico. Il questionario – predisposto dalla Città Metropolitana di Firenze – è stato diffuso tra gli studenti delle scuole superiori del territorio, in collaborazione con i Dirigenti scolastici e i Comuni, per conoscere i loro spostamenti da casa agli istituti e le modalità per effettuarli.

Il questionario può essere compilato dagli studenti cliccando qui.

La Metrocittà ha costruito con tutti gli interlocutori un modello articolato per l’organizzazione dei trasporti pubblici durante l’emergenza sanitaria: le corse resteranno come prima, nel rispetto delle norme sanitarie anti-Covid, e la Metrocittà è pronta a intervenire con un potenziamento laddove se ne riscontri la necessità. Le risposte degli studenti aiuteranno a renderlo ancora più puntuale prima dell’avvio dell’anno scolastico, in modo da essere preparati sotto ogni aspetto. Per questo chiede a tutti i ragazzi di partecipare e dire di più sulle loro modalità di spostamento.

Insieme alla classe di appartenenza per l’anno scolastico 2020/2021, si chiede a ogni studente come raggiungeva solitamente la scuola prima dell’emergenza sanitaria (se a piedi; bicicletta; moto o motociclo; autobus extraurbano; autobus urbano o tramvia; treno; auto come passeggero; auto come conducente; auto e treno o bus; treno e bici; monopattino elettrico; altro); quindi come pensa di raggiungere l’istituto in questo nuovo anno scolastico; quali mezzi utilizzava al ritorno prima del Covid; come lo studente intende rientrare quest’anno da scuola; se ciascun studente ha note o suggerimenti sulle tematiche degli spostamenti casa-scuola.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*