Con i nuovi servizi smart di Atc, a La Spezia parcheggiare è sempre più facile

0

ATC potenzia i suoi servizi e diventa una società sempre più tecnologica e attenta alle necessità dei cittadini. Il processo di modernizzazione della società che gestisce la sosta e i parcheggi a La Spezia prosegue attraverso l’implementazione dei servizi già attivi e l’incremento delle possibilità di pagamento della sosta.

Sono state introdotte due nuove app per il pagamento della sosta, già attive dal mese di agosto: MyCicero e DropTicket affiancheranno quelle già presenti (EasyPark e TelepassPay). A breve si aggiungerà PayByPhone del gruppo Volskwagen.

Si va nella direzione della digitalizzazione. I pagamenti digitali, infatti, riducono i movimenti di contante, rendono i cittadini meno “schiavi” delle monetine e possono essere fatti comodamente tramite smartphone, senza perdere tempo alla ricerca del parcometro più vicino. Inoltre, attraverso la app è possibile aumentare il tempo di sosta anche se lontani dall’automobile.

Questa novità nasce anche da un attento monitoraggio delle transazioni, che ha evidenziato come, nel giro di pochi anni, i pagamenti tramite applicazione siano aumentati in maniera decisa: si è passati dai 73.598 euro del 2014 ai 292.796 del 2018.

I Pass della sosta saranno sostituiti: si passerà dal vecchio sistema Radio Frequency Identification al nuovo QRcode. Si tratta di una tecnologia più moderna che permetterà l’accesso a servizi migliori, soprattutto online. Consentirà il rinnovo, la richiesta di autorizzazioni o modifiche da casa, tramite pc.

La collaborazione tra ATC Esercizio e ATC Mobilità e Parcheggi ha inoltre fatto sì che in 24 parcometri presenti alla Spezia sia possibile acquistare anche i titoli di viaggio e, a breve, effettuare il rinnovo degli abbonamenti e il pagamento delle sanzioni.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*