Il contest di Vinitaly, una foto sui social per la vendemmia 2014

0

Un contest fotografico per celebrare la vendemmia 2014, un concorso di immagini e foto che serva a immortalare il momento più importante dell’anno per tutti gli appassionati di vino. E’ la seconda edizione dell’iniziativa scelta da Vinitaly International, sezione comunicativa e strategica di Vinitaly, da anni ormai la più grande fiera internazionale dei vini e dei distillati che si svolge ogni anno a Verona. Nell’ambito di una politica di collaborazione continua tra produttori di vino italiani e rappresentanti di tutti i mercati, fino al 17 ottobre tutti gli appassionati potranno raccontare l’evento della vendemmia postando immagini e foto su Facebook e su Twitter usando gli hashtag #VinitalyVendemmia e #VinitalyHarvest. Anche questa forma di comunicazione sarà utilizzata da Vinitaly International per supportare i format più tradizionali di condivisione delle informazioni e dei contributi del settore, che sempre più spesso si rivolgono ai social network e alla rete. Tra le altre iniziative più recenti di Vinitaly International il lancio nello scorso febbraio della Vinitaly International Academy, progetto educativo per creare ambasciatori del vino italiano nel mondo, e la preparazione di Opera Wine, evento esclusivo in programma a Verona il 21 marzo 2015 durante il quale gli operatori specializzati di tutto il mondo potranno conoscere e incontrare i 100 produttori italiani migliori selezionati da Wine Spectator, prestigiosa rivista americana del settore.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

ANTONIO LIONETTI

Giornalista di lungo corso, preparazione universitaria ed esperienze lavorative informatiche, è materano da sempre ma ormai toscano (e senese) di adozione. Gli piace cimentarsi “di fioretto” con la penna, non disdegna con decisione “la spada” davanti a un computer. Sport, politica, teatro: alcuni dei suoi terreni preferiti per comunicare con un mondo sempre meravigliosamente “a colori”.

Leave A Reply


*