Dal Maracana’ al Giglio, gli occhi di Twitter sulla #Concordia

0

Gli occhi del mondo social in questi giorni si spostano velocemente dal Maracanà di Rio de Janeiro all’Isola del Giglio in Toscana per la cronaca di un’operazione che non ha precedenti. Archiviato #brasile2014 è l’hashtag #concordia in queste ore che sta coinvolgendo l’intero globo grazie alle testate giornalistiche, alle istituzioni ed agli influencer della rete che da quando sono iniziati i lavori di refloating della nave, naufragata il 12 gennaio 2012, non mollano un attimo la presa sul resoconto di ciò che sta accadendo e si suppone, date le premesse, così sarà fino a che il relitto non verrà definitivamente demolito a Genova. Sono continui gli aggiornamenti live sui social network tramite video, foto, commenti, descrizioni minuziose con tweet a raffica da parte non solo delle testate toscane e nazionali, ma anche dei principali network mondiali, come se tutto ciò facesse parte di una diretta on line senza precedenti in grado di tenere catalizzata l’attenzione di miriadi di followers interessati per i motivi più svariati. Un diario virtuale scandito dal trascorrere dei giorni che accompagna verso il finale di una tragedia consumatasi nelle acque italiane. Così al tweet delle dichiarazioni istituzionali (recente l’intervento su Facebook del Presidente della Provincia di Grosseto in merito all’opportunità o meno di presidiare i lavori), alle indicazioni ed agli aggiornamenti costanti della Protezione Civile, alle comunicazioni ufficiali e rassicuranti di Arpat sui controlli dell’acqua dopo il primo sollevamento, alle descrizioni tecniche sull’allineamento dei cassoni da parte degli inviati che presidiano la zona, alla proposta del Codacons twittata nelle ultime ore di non smantellare nulla, ma farne un museo galleggiante, ai costi per il rigalleggiamento dichiarati dalle testate economico-finanziarie ed alle temute previsioni meteo, si affiancano i tweet in tutte le lingue del mondo che danno il metro di misura della risonanza mediatica dell’evento. Alcuni esempi: la Bbc news world edition descrive con foto lo start up dell’operazione, mentre i cinguettii in francese dei vicini Corsi si preoccupano principalmente delle eventuali conseguenze ambientali dello spostamento. El dia television descrive con poche battute spagnole accompagnate da un video il deterioramento del relitto a due anni e mezzo dal naufragio. Insomma, il mondo ci guarda, su Twitter.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

SILVIA DEL RICCIO

Cavrigliese, o meglio Valdarnese, Classe 1983, Specializzata in Comunicazione Strategica alla Cesare Alfieri di Firenze. Giornalista pubblicista ha collaborato con testate locali del Valdarno Aretino e Fiorentino e con l’emittente televisiva Valdarno Channel. Dal 2007 lavora in pubblica amministrazione ricoprendo vari ruoli. Fermamente convinta da tempo che la comunicazione al cittadino arrivi forte e chiara sia attraverso metodi tradizionali sia attraverso i Social Network perché le istituzioni e la politica, grazie a questi, non sono mai state così vicine.

Leave A Reply


*