Genova valorizza i suoi musei con un nuovo sito internet

0

Un’operazione di valorizzazione di un vasto patrimonio culturale, un portale che raccoglie tutta l’offerta museale della città di Genova. Così si presenta il rinnovato sito Genova Musei. Divisi per aree tematiche quali Arte, Storia, Scienze e Natura, Culture del mondo, Mare, e Musica,  i ben 27 musei presenti in città hanno oggi una piattaforma nuova, che risponde agli attuali bisogni di usabilità dell’utente e dalla quale possono snodarsi diversi percorsi di navigazione.

Grande rilievo è conferito alle esperienze da non perdere, ovvero le mostre temporanee e gli eventi collaterali organizzati all’interno dei vari musei. Posizionate in primo piano, queste notizie attraggono l’attenzione del visitatore e riassumono in breve la ricchezza e la varietà di tematiche da scoprire all’interno dei musei genovesi. Per non perdere le ultime news, sempre nella home si trova inoltre il collegamento alla fanpage di Genova Musei.

Ogni singolo museo può essere geolocalizzato sulla mappa della città prima di accedere alla sua pagina dedicata, all’interno della quale si trovano una breve descrizione, gli orari,  i contatti e il costo dei biglietti. Spesso sono inoltre presenti i collegamenti alle pagine social dedicate e alle recensioni di Tripadvisor, a dimostrazione di un approccio orientato all’ascolto e all’interazione con l’utente.

Attraverso il collegamento con il sito Genova More Than This, portale del turismo della città, c’è poi la possibilità per i visitatori che vogliono risparmiare tempo di acquistare online diversi prodotti, come gli abbonamenti Card Musei, le visite guidate della città e le audio guide del centro storico.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

ELEONORA MARINI

Italo-francese. Laureata in comunicazione. Le mani sulla tastiera e l'orecchio teso alle novità dal mondo del web, che poi non è separato da quello reale.

Leave A Reply


*