Un gesto di civiltà contro il degrado, la campagna #raccoglimi per la pulizia delle città

0

Un gesto di civiltà e un richiamo al bene comune grazie anche all’utilizzo dei social media. Questo l’intento della campagna #raccoglimi, lanciata nella rubrica “I nostri viaggi” dell’Unità online e che parte dalla triste ma realistica constatazione dello stato troppo spesso di trascuratezza nel quale vengono tenuti i posti in cui viviamo e le nostre città più belle. Ricordando un mondo pulito e quindi più civile che ora si può solo sognare, la rubrica online fa il triste punto della situazione e descrive come, in collaborazione con @TrastevereRM, l’iniziativa ha scelto proprio l’utilizzo consapevole dei social per veicolare un messaggio tanto semplice quanto potente per efficacia. E’ nata appunto così la campagna #raccoglimi, un invito abbastanza esplicito a chiunque a raccogliere i rifiuti che si incontrano per strada per pulire l’ambiente e valorizzare il territorio, dopo aver fotografato quello che si vede e che non ci piace e averlo postarlo su Twitter, a testimonianza di un piccolo passo avanti sulla via del recupero ambientale. Così poco? Sì, un piccolo gesto per ciascuno di noi, questo il senso insito nella campagna #raccoglimi che non a caso è partita dalla città di Roma. La capitale è senz’altro crocevia estremo delle contraddizioni più forti tra le bellezze storiche e artistiche disseminate per ogni dove e il degrado pronto a rovinare il paesaggio. Solo la testimonianza dei social media e un piccolo gesto di civiltà possono fare da spartiacque per un risultato importante sul cammino della civiltà.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

ANTONIO LIONETTI

Giornalista di lungo corso, preparazione universitaria ed esperienze lavorative informatiche, è materano da sempre ma ormai toscano (e senese) di adozione. Gli piace cimentarsi “di fioretto” con la penna, non disdegna con decisione “la spada” davanti a un computer. Sport, politica, teatro: alcuni dei suoi terreni preferiti per comunicare con un mondo sempre meravigliosamente “a colori”.

Leave A Reply


*