#IceBucketChallenge, la sfida “gelata” dei social alla SLA

0

Persino i guru del mondo dell’informatica, da Mark Zuckerberg a Bill Gates, hanno risposto con una bella doccia gelata. Con questi due testimonial d’eccezione a fare da capofila, sta facendo il giro del mondo la campagna di beneficenza lanciata su Twitter per raccogliere fondi per la ricerca alla Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA). In meno di un mese la campagna, lanciata da un’associazione benefica per invitare tutti a donare un proprio contributo postando sui social un contributo divertente, ha raccolto quasi 5,7 milioni di dollari con l’hashtag ormai virale #IceBucketChallenge. Già, una sfida. SLA_Twitter1E’ quella che viene raccolta da  chi sui social si immortala mentre si rovescia addosso un secchio di acqua gelata e sfida  almeno tre persone a fare altrettanto nel giro di 24 ore. Chi non accetta, paga pegno e dona i  soldi alla causa. Dal “mèntore” di questa autentica “catena di Sant’Antonio”, Pete Frates 29  ex giocatore di baseball del Boston College a cui due annni fa è stata diagnosticata la  terribile malattia, la secchiata fatidica ha letteralmente inondato i social con immagini e  video simpatici e divertenti, che hanno coinvolto protagonisti del mondo dello spettacolo,  dello sport e della stessa imprenditoria mondiale. Come appunto Mark Zuckerberg (foto in  alto a  sinistra), patron di Facebook, che ha subito raccolto l’invito con il suo video personale, al quale ha risposto prontamente il numero uno di Microsoft Bill Gates (a destra). Quest’ultimo ha fatto di più. SLA_Twitter2Si è inventato uno strano marchingegno per rovesciarsi il secchio d’acqua addosso, quasi a rispondere simpaticamente al suo “rivale”. Lo spirito della sfida insomma, raccolta peraltro anche da altri guru dell’industria delle tecnologie, volentieri a disposizione per conciliare l’iniziativa dei social con una finalità così importante. Non si è fatto attendere naturalmente lo star system americano, da Justin Timberlake a Martha Stewart e Lady Gaga fino al ventenne cantautore canadese Justine Bieber. Massiccia la risposta del mondo dello sport, dai protagonisti più famosi del calcio ai globetrotter  del tennis, che hanno condiviso in rete le divertenti performance “on ice” di Andy Murray (foto a sinistra), SLA_Twitter4 Amelie  Mauresmo, Vika Azarenka, Caroline Wozniacki e tanti altri ancora. Una sfida che promette di continuare,  per  contribuire grazie al messaggio dei social alla ricerca contro una delle malattie più subdole dei nostri tempi.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

ANTONIO LIONETTI

Giornalista di lungo corso, preparazione universitaria ed esperienze lavorative informatiche, è materano da sempre ma ormai toscano (e senese) di adozione. Gli piace cimentarsi “di fioretto” con la penna, non disdegna con decisione “la spada” davanti a un computer. Sport, politica, teatro: alcuni dei suoi terreni preferiti per comunicare con un mondo sempre meravigliosamente “a colori”.

Leave A Reply


*