Il 20 maggio è il PA Social Day. Tantissimi i temi e gli approfondimenti: lotta alle fake news a Bologna, social e partecipazione ad Ancona, comunicazione di genere a Cava de’ Tirreni, innovazione digitale nella PA a Genova, antropologia digitale a Torino, comunicazione web e patrimonio artistico a Lanciano

0

Torna l’evento nazionale dedicato alla comunicazione e all’informazione digitale via web, social, chat, intelligenza artificiale. L’appuntamento è per mercoledì 20 maggio con la terza edizione del PA Social Day,

Anche l’iniziativa 2020, come da tradizione, si svolgerà in contemporanea in 18 città in tutto Italia: Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Cava de’ Tirreni, Cosenza, Firenze, Genova, Lanciano, Milano, Monfalcone, Padova, Palermo, Perugia, Roma, Rovereto, Torino. A cambiare quest’anno sarà la formula. A causa dell’emergenza coronavirus, infatti, il PA Social Day proporrà un format diverso, interamente online, pur restando una grande occasione di crescita, confronto, partecipazione e scambio di buone pratiche.

Il PA Social Day è ideato e organizzato dall’associazione PA Social e realizzato grazie ai partner L’Eco della Stampa, Hootsuite, InfoCamere e ai media partner Agenzia Dire, IPress Live, Igers Italia, cittadiniditwitter.it, ilgiornaledellaprotezionecivile.it, Velocità Media, Innovazione 2020, Digital Media.

Al PA Social Day 2020 si potrà assistere in diretta sulla pagina dedicata del sito di PA Social, alimentata dalla piattaforma Ipress, live su Facebook, YouTube e LinkedIn con aggiornamenti costanti sui profili social dell’Associazione PA Social con hashtag #pasocial. Una diretta dalle 9 alle 19 con collegamenti, interventi, contributi e approfondimenti da tutta Italia e con il coinvolgimento di manager, amministratori pubblici, professionisti del digitale, giornalisti, comunicatori, social media manager, rappresentanti di enti, aziende pubbliche, associazioni, imprese e aperto alla partecipazione di tutti.

Saranno tantissimi gli argomenti toccati nei vari tavoli e che saranno approfonditi nel corso della giornata. Ecco quelli in programma a Bologna, Ancona, Cava de’ Tirreni, Genova, Torino e Lanciano.

Bologna (Emilia-Romagna): Lotta alle fake news

Introducono Luca Calzolari, Alessio Pecoraro e Eleonora Zaccheroni (Coordinamento Pa Social Emilia Romagna).
Occhio alle fonti: il caso di una fake news sulle scuole al tempo del Covid-19 (Stefano Aurighi, Dirigente Area Comunicazione Assessorato Politiche della salute Regione Emilia Romagna)
Contro le fake news bisogna metterci la faccia (Fabrizio Piccioni, sindaco di Misano Adriatico)
Pubblica amministrazione, cittadini e social: la squadra giusta per orientarsi tra le fake news (Silvia Barbieri, ufficio stampa e social media manager Usl Piacenza)
L’informazione economica nell’era del “next normal” (Carlo De Vincentiis, ufficio stampa e comunicazione InfoCamere)
Un approccio open government contro la disinformazione (Carlotta Alfonsi, Open Government Unit OECD)
Media partner dell’evento sono Cervelli in Azione e Innova Talk.

“Un appuntamento fisso, giunto alla sua terza edizione e sempre più apprezzato – commentano i coordinatori Calzolari, Pecoraro e Zaccheroni – e che al tempo del Covid19 sottolinea un messaggio di grande valore, ovvero che il digitale ci avvicina gli uni agli altri cancellando ogni distanza. Come coordinamento Emilia-Romagna siamo già da tempo attivi sul tema del contrasto alle fake news e abbiamo in cantiere progetti didattici e attività di contrasto agli scenari della disinformazione, specie durante simili emergenze come quella odierna. Ma tutto questo non può prescindere dal fattore umano: algoritmi e intelligenze artificiali agevolano, ma sono i neuroni, il fattore umano, a fare sempre la differenza”.

Ancona (Marche): Partecipazione sociale e social

Saluti Luca Ceriscioli (Presidente Regione Marche)
Canali di fiducia: Telegram Regione Marche per raccontare l’emergenza e combattere le fake news (Margherita Rinaldi , responsabili informazione e comunicazione istituzionale Regione Marche, Andrea Sergiacomi, Informatica e crescita digitale Regine Marche)
Informare in tempo reale ai tempi del coronavirus (Michele Romano giornalista AGI)
Smart working e smart learning, come costruire il sapere a distanza (Piera Menichini, Università Cattolica del Sacro Cuore)
Una scuola di buone pratiche: l’innovazione come metodo, la soluzione giusta nel momento del bisogno (Alessandra Rucci, Dirigente Istituto Superiore Savoia Benincasa Ancona)
Il guerriero sul divano: comunicazione e metafore ai tempi del coronavirus (Francesco Cardinali, ADV Creativi e docente Unimc)
Il valore della comunicazione pubblica ai tempi del coronavirus (Gea Ducci, docente di comunicazione pubblica Università di Urbino)
Partner locale dell’evento è Regione Marche

Cava de’ Tirreni (Campania): Comunicazione di genere

Sessismo da tastiera: quanto e come l’odio di genere è diffuso in rete (Martina Chichi, giornalista e Hate Speech Project Officer per Amnesty International Italia)
Violenza di genere; quale comunicazione? (Rosa Di Matteo, sociologa e responsabile cento antiviolenza Aurora)
Spazi di donne per l’espressione di sé nel servizio pubblico e nel privato sociale (Elisabetta Riccardi, psicologa e psicoterapeuta, presidente dell’Associazione Le Kassandre)
Uomini e donne, lotta sullo stesso campo (Pierpaolo Saraceno e Mariapaola Tedesco, compagnia teatrale Onirika del Sud
Donne in rete contro la violenza: l’esperienza della Costa d’Amalfi (Maria Pia Siani, sociologo e coordinatore Centro Antiviolenza Associazione C.I.F.
Con il patrocinio del Comune di Cava de’ Tirreni e Amnesty International Italia. Media partner dell’evento sono Salute a tutti, Voce di Napoli e RCS75 Radio Castelluccio.

Genova (Liguria): Innovazione nei servizi digitali

Il Cassetto digitale del cittadino imprenditore. Un esempio di digitalizzazione di servizi essenziali per le imprese (Paolo Fiorenzani, Project Manager InfoCamere)
Chatbot per la PA: dalla teoria alla pratica (Giuseppe Cosentino e Cinzia Arcidiacono, MC2 Web Agency)
Comunicare nelle emergenze con l’aiuto del digitale (Anna Galleano, Digital Coordinator PID – Punto Impresa Digitale della Camera di Commercio di Genova)
Tecnologia, velocità potenza di calcolo, armi digitali con sui andare oltre #Covid19 (Enrico Molinari, Team Digital Coordinator PID – Punto Impresa Digitale della Camera di Commercio Riviere di Liguria Imperia, La Spezia, Savona, professore universitario
Partner locali dell’evento sono Camera di Commercio di Genova, Camera di Commercio Riviere di Liguria e Punto Impresa Digitale, mentre MC2 è media partner.

Torino (Piemonte): Antropologia digitale: nuove relazioni e linguaggi al banco di prova della PA

Antropologia digitale e le relazioni umane in Rete (Alice Avallone, antropologa digitale e docente Scuola Holden)
Discussioni online: coltivare la reputazione nel dissenso (Bruno Mastroianni, filosofo e social media manager)
Digitalizzazione e giornalismo (Marco Castelnuovo, direttore Corriere della Sera – Torino)
Comunico quindi sono: a scuola di rispetto digitale (Alessandro De Cillis, coordinatore dei presidi dei Corecom italiani e presidente Corecom Piemonte)
Relazioni, distanziamento sociale e uso della tecnologia: lo sguardo della psicologia (Daniela Converso, Dipartimento Psicologia Clinica Università di Torino)
La tecnologia dell’emergenza ai tempi del Covid19: dallo smart working ai nuovi strumenti digitali per la pubblica amministrazione (Maurizio Gomboli, responsabile comunicazione Csi Piemonte)
Nel ruolo di moderatrice, la coordinatrice di PA Social Piemonte e Vda Annalisa D’Errico.
L’evento avrà il patrocinio del Consiglio regionale del Piemonte, di Unioncamere Piemonte, della Città metropolitana di Torino e di Atc Piemonte centrale. Media partner, Il Corriere della sera Torino che trasmetterà live sui suoi canali il PA Social Day.

Lanciano (Abruzzo): Comunicare la bellezza

Architetture di narrazione identitaria (Emilio Casalini, narratore e conduttore di “Generazione Bellezza” – Rai 3)
Patrimonio e turismo dolce (Luca Dal Pozzolo, responsabile ricerca – Fondazione Fitzcarraldo Torino)
Comunicare la tutela per promuovere il territorio (Rosaria Mencarelli, Direttore Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo)
Strategie di sviluppo condivise dalle PA per comunicare e promuovere la bellezza (Marusca Miscia, Assessora alla Cultura e alla Partecipazione del Comune di Lanciano)
Il turismo lento va veloce sui social (Marcello Natarelli, fondatore di Majellando)
Bellezza e partecipazione (Valeria Pica, Gran Sasso Science Institute GSSI L’Aquila e Coordinatrice regionale Abruzzo ICOM Italia)
Partner locali dell’evento sono Mibact – Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo, Comune di Lanciano, Regione Abruzzo, Provincia di Teramo, Majellando, Anci Abruzzo, Camera di Commercio Chieti e Pescara, Università di Teramo, mentre TvSei è media partner.

“La bellezza usa tutte le voci che sanno raccontarla, anche i social e le nuove forme di comunicazione. Con il tema proposto, che avremmo voluto approfondire con un incontro inizialmente pensato nella cornice dell’Auditorium Diocleziano di Lanciano, uno dei tanti luoghi che esprimono la bellezza della nostra Regione Abruzzo, vogliamo sottolineare l’importanza e il ruolo della comunicazione che ha il compito di raccontare la bellezza e la cultura dei territori. In questo senso i social e i professionisti della comunicazione social giocano una partita decisiva per la comunità, non solo abruzzese, che merita un’attenzione particolare da parte dei cittadini, delle imprese e degli enti. Un ringraziamento va ai nostri partner locali Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo, Regione Abruzzo, Provincia di Teramo, Comune di Lanciano, Majellando, Camera di Commercio Chieti Pescara, Università di Teramo e al media partner locale Tv6 per aver aderito e sostenuto l’iniziativa”, sottolineano i coordinatori di PA Social Abruzzo Antonella Tollis e Pier Paolo Di Nenno. 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*