Il Comune di Milano sperimenta IO, l’app per i servizi pubblici

0

Portare i servizi della Pubblica amministrazione direttamente nelle tasche dei cittadini attraverso gli smartphone e farli convergere in un’unica applicazione. E’ questo l’obiettivo di IO, progetto che è giunto all’ultima fase di test: la sperimentazione dell’app in contesti reali, con il coinvolgimento dei cittadini che vorranno contribuire a perfezionarla prima del suo arrivo negli store nella seconda metà del 2019.

Il Comune di Milano ha deciso di prendere parte alla sperimentazione offrendo alcuni dei propri servizi tramite l’app IO. I cittadini che si candideranno come beta tester potranno testare un primo set di servizi e funzionalità reali, ad esempio ricevere messaggi o effettuare pagamenti validi a tutti gli effetti, in una versione beta dell’app (come si vede nel video disponibile qui).

In questa fase l’app non sarà disponibile a tutti negli store, ma solo a chi sarà selezionato come tester. Questi utenti saranno invitati a installare l’applicazione sul proprio telefono, usare le funzionalità disponibili e fornire a scadenza periodica i propri feedback al Team per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei ministri.

L’app è un work in progress, quindi incompleta e perfezionabile. Per questo motivo è importante che i feedback siano puntuali e precisi: si potranno inviare direttamente dall’app attraverso degli strumenti dedicati.

Questi i requisiti necessari per poter essere un beta tester:

  • essere residenti a Milano;
  • avere uno smartphone Android o iOS;
  • avere un’identità digitale SPID per accedere all’app;
  • essere disponibili a usare l’app;
  • leggere i messaggi e far pervenire opinioni e suggerimenti.

Non tutti quelli che ne faranno richiesta potranno partecipare da subito alla sperimentazione. Per partecipare al progetto è necessario registrarsi tramite questo form e inserire il codice di invito 1001. Una volta inviata l’iscrizione, ai cittadini selezionati saranno comunicate le istruzioni per scaricare l’app. La partecipazione è volontaria e si può interrompere in ogni momento semplicemente disinstallando l’app.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*