Il Comune di Prato su WeChat per dialogare con la comunità cinese

0

È attivo dal 9 maggio il profilo WeChat ufficiale del Comune di Prato, primo comune italiano ad attivare un profilo su questa piattaforma web ampiamente diffusa nella comunità cinese. App nata per dispositivi mobili, ora utilizzabile anche da desktop, che conta un miliardo di account in tutto il mondo.

La decisione del Comune di Prato di aprire un profilo su WeChat nasce dall’esigenza di attivare un canale di comunicazione digitale con la popolosa comunità cinese del territorio e, allo stesso tempo, di potenziare complessivamente la comunicazione pubblica dell’ente, puntando a raggiungere anche le comunità che, per particolari caratteristiche linguistiche e culturali, non utilizzano i canali tradizionali e i social network su cui il Comune è già presente come Facebook, Twitter e YouTube.

Quando e come è nata l’idea di aprire canale WeChat istituzionale?

L’ufficio immigrazione utilizza WeChat dal 2015 usufruendo inizialmente solo della funzione di messaggistica per comunicare con i propri stakeholder cinesi  (referenti della comunità cinese di Prato, membri di associazioni culturali cinesi, mediatori linguistici, imprenditori cinesi,  ecc…), soggetti quindi ben conosciuti e identificati.
Dal maggio 2018 il Comune di Prato ha deciso invece di ampliare le funzionalità e l’utilizzo dell’app aprendo un profilo sul social network WeChat Momenti e lanciando una campagna ad hoc per acquisire nuovi contatti e raggiungere nuovi  follower.
image004La decisione del Comune di utilizzare WeChat nasce dall’esigenza di potenziare la comunicazione pubblica dell’ente cercando di raggiungere un più ampio numero di cittadini includendo anche coloro che, per particolari caratteristiche linguistiche e culturali, non utilizzano i canali tradizionali e i social network più usati in Italia. Ci riferiamo ovviamente alla comunità straniera più numerosa di Prato, quella cinese.

Quali sono gli obiettivi della comunicazione su questa piattaforma?

Gli obiettivi specifici del progetto sono molteplici:

  • informare i cittadini sulle tematiche di maggiore rilevanza e utilità sociale;
  • rendere più efficaci le campagne di informazione e sensibilizzazione del Comune;
  • promuovere  la cittadinanza attiva;
  • avvicinare e orientare i cittadini all’interno dei servizi offerti dal Comune;
  • promuovere il rispetto delle norme e del senso civico, il pagamento delle tasse e dei tributi locali, la corretta gestione dei rifiuti, l’osservanza dell’obbligo scolastico, la sicurezza e la legalità;
  • promuovere la partecipazione ad eventi e alla vita pubblica in generale;
  • promuovere il territorio di Prato anche a livello turistico.

Il target di riferimento del progetto sono i cittadini di nazionalità cinese, i parlanti cinesi in generale o coloro che studiano la lingua cinese, le associazioni e gruppi italiani e cinesi che operano nel settore dell’intercultura e dell’inclusione sociale delle comunità migranti.

Quali sono le funzionalità della piattaforma che avete deciso di utilizzare per il raggiungimento degli obiettivi?

image006Il Comune di Prato in questa prima fase sperimentale attiva solo le funzionalità legate alla messaggistica e al social network WeChat Momenti. Il servizio funziona solo in modalità broadcast, ovvero dà la possibilità ai cittadini di ricevere informazioni e aggiornamenti, di commentare i post ma non di presentare richieste e segnalazioni personali né viene utilizzato come chat interattiva tra operatori e cittadini (almeno non in questa prima fase sperimentale).
Per poter seguire gli aggiornamenti del Comune di Prato su WeChat in lingua italiana e cinese è sufficiente scaricare l’app WeChat sul proprio telefono cellulare, oppure scansionare il seguente codice QR (diffuso su tutti i volantini promozionali) aggiungendo così il Comune di Prato ai propri contatti WeChat.

Un accenno alle risorse umane dietro al progetto: avete personale che parla cinese?

Il profilo WeChat del Comune di Prato è gestito dal personale dell’Ufficio Immigrazione del Comune con la collaborazione di mediatori cinesi madrelingua e con il coordinamento dell’ufficio comunicazione dell’ente. Per questo motivo è stato scelto come nome ID del profilo WeChat: “ViaRoma101”, che è l’indirizzo della sede dell’ufficio immigrazione del Comune, luogo diffusamente conosciuto dai cittadini cinesi di Prato e noto punto di riferimento per l’accesso ai servizi pubblici in generale.

image008Quanti residenti cinesi ci sono nel Comune di Prato nella fascia di età che pensate che utilizzi WeChat, e dunque quanti cittadini contate di raggiungere?

A Prato si stima che circa il 10% dei cittadini (circa 20.000 persone*) utilizzi WeChat, in maggioranza cittadini cinesi, tanto che questa app risulta quindi il canale di comunicazione digitale più efficace per comunicare con la comunità cinese di Prato (* si è considerato i residenti a Prato di nazionalità cinese dai 6 anni in su, età media dalla quale si stima i bambini cinesi inizino ad utilizzare WeChat – secondo quanto ci dicono i nostri referenti cinesi intervistati).

L’utilizzo di WeChat rientra nel piano della comunicazione social dell’ente?

Il profilo WeChat del Comune è compreso e regolamentato all’interno delle social media policy (interne ed esterne) generali dell’ente in quanto profilo social tematico.  

Tutte le informazioni possono essere reperite sul sito web del Comune di Prato.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

FRANCESCA CECCONI

Co-fondatrice cittadiniditwitter.it Social media strategist - teams coordinator / Copywriting e content editor / Formazione - Digital coach / PR e management eventi

Leave A Reply


*