Il Comune di Verona mette in rete i musei civici

0

Un solo spazio per tanti musei. E’ questo il progetto realizzato dal Comune di Verona che ieri ha presentato il nuovo portale dei musei civici veronesi, realizzato su progetto della redazione web e dell’area Cultura del Comune, con il supporto tecnico del settore Informatica comunale. I musei riuniti nel nuovo portale sono: Castelvecchio, Archeologico al Teatro Romano, Lapidario Maffeiano, degli Affreschi “G.B. Cavalcaselle” alla Tomba di Giulietta, Museo Civico di Storia Naturale, Casa di Giulietta, Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri, nuova Galleria d’Arte Moderna Achille Forti a Palazzo della Ragione.

Il nuovo portale dei musei risponde a molteplici esigenze comunicative: immediatezza dei messaggi, attraverso una grafica semplice e curata; di impatto immediato, e un utilizzo di immagini che permette di connotare efficacemente, dal punto di vista visivo, ogni museo con le sue specificità;
usabilità: è garantita dalla semplificazione della ricerca e dai menu di navigazione omogenei, con livelli progressivi di approfondimento; completezza delle informazioni e dei contenuti, grazie ad una costante attività di aggiornamento da parte delle redazioni; integrazione con il portale del Comune di Verona: le funzioni e le potenzialità tecnologiche sono condivise, quindi gli aggiornamenti delle notizie e i nuovi contenuti sono fruibili anche dalle piattaforme collegate, compreso il sito turismoverona.eu; ampliamento e diversificazione: con le modalità di diffusione delle informazioni attraverso diversi strumenti, tra cui una newsletter condivisa e la presenza di alcuni musei sui social media (facebook, twitter, google plus, youtube).
L’accesso al nuovo portale dei Musei avviene sia dal sito del Comune di Verona comune.verona.it, sia dal dominio indipendente museicivici.comune.verona.it.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*