“Il Rifiutologo”, la app del Gruppo Hera si arricchisce di nuove funzioni

0

Dove si buttano le posate di plastica? E le assi da stiro? Vuoi segnalare che un cassonetto è troppo pieno o danneggiato? Porti un materiale alla stazione ecologica e vuoi sapere gli eventuali sconti previsti sulla tassa comunale dei rifiuti? E’ per rispondere a queste domanda che Hera ha creato “Il Rifiutologo”, l’app gratuita (scaricabile su iOS e Android) dedicata ai servizi ambientali che si è rinnovata nella grafica e arricchita con nuove funzionalità.

Lanciata nel gennaio 2011, e attiva nei comuni in cui la multiutility gestisce i servizi ambientali, la app conta già 310 mila download, di cui quasi 18 mila utenti attivi solo a Bologna. Ma “Il Rifiutologo” non è solo un’app ma è anche un sito vero e proprio, dove trovare tanti contenuti informativi sulla raccolta differenziata e su tutto ciò che c’è da sapere sui servizi ambientali offerti al territorio. La app offre, però, qualche funzione speciale, pensata proprio per fruirne in mobilità, ecco le principali.

“Il Rifiutologo” offre un elenco con 4.000 voci consultabili: digitando il materiale da buttare, compare subito il posto giusto in cui conferire il rifiuto. Per i prodotti di largo consumo, inoltre, è possibile scansionare il “codice a barre” con il cellulare per ricevere immediatamente le informazioni su come effettuare la raccolta differenziata. Inoltre, se un materiale non è presente nel database, il cittadino può segnalarlo tramite l’applicazione, sarà poi Hera ad aggiornare l’archivio: si tratta di un meccanismo di “crowdsourcing” (cioè con il contributo degli stessi utenti), che permette a “Il Rifiutologo” di migliorare costantemente nel tempo. Solo da gennaio a oggi, gli utenti hanno utilizzato queste funzionalità per quasi 3 milioni di ricerche.

Si arricchiscono le mappe interattive e arriva la nuova modalità “geolocalizzazione”. Grazie alla geolocalizzazione per indirizzo di residenza, infatti, l’app mostra all’utente la stazione ecologica più vicina con informazioni complete sui rifiuti da conferire, gli orari e gli sconti previsti dal proprio Comune.

Cittadini in prima fila per il decoro urbano grazie alle segnalazioni geolocalizzate in tempo reale: 22 mila quelle arrivate da inizio 2019 nella provincia di Bologna. Attraverso la app i cittadini nei territori gestiti dalla multiutility possono contribuire in maniera concreta al decoro della propria città. E’ possibile, infatti, inviare segnalazioni anche fotografiche geolocalizzate (cioè riportanti l’esatta posizione geografica da GPS) di eventuali rifiuti abbandonati, cassonetti troppo pieni o danneggiati. La fotosegnalazione arriva direttamente ai tecnici di Hera che, una volta eseguito l’intervento, mandano una notifica allo smartphone da cui hanno ricevuto la segnalazione. In questo modo, l’utente sa che la sua segnalazione è andata a buon fine e il problema è stato risolto, e può sempre trovarne traccia consultando la sezione “notifiche”. Nel bolognese, dall’inizio del 2019, sono state effettuate quasi 22 mila segnalazioni.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*