Instagram e i musei, viaggio virtuale nel mondo dell’arte

0

Social, realtà virtuale e comunicazione online ormai procedono spesso di pari passo, tanto da rendere i nuovi media strumenti particolarmente adatti a quasi tutti i settori del nostro vivere. L’arte in particolare sta attingendo a piene mani dalle nuove tecnologie, utilizzando i social network come potentissimo mezzo di divulgazione di opere, capolavori più o meno conosciuti e luoghi di interesse. Lo stimolante trend degli ultimi tempi ha riguardato nello specifico i musei di tutto il mondo, che sempre di più si sono rivolti a nuove strategie di comunicazione per proporre la propria offerta artistica. Determinante il ruolo di Instagram, che attraverso le immagini, le foto e l’enorme impatto sullo sconfinato mondo degli utenti, consente a musei più o meno conosciuti di condividere scelte, eventi, mostre e artisti. Sul social più famoso per scambio di immagini è ormai possibile trovare la gran parte dei musei più in vista del pianeta, ma anche istituzioni museali di assoluto valore artistico e magari meno conosciute al grande pubblico. Ognuno con la propria scelta anche editoriale nella gestione dell’account, ognuno con la propria filosofia di condivisione dell’offerta artistica. Si va quindi dalla descrizione real time quasi perfetta del Museum of Modern Art (MoMA) di New York, al profilo unico scelto per la divulgazione delle attività delle Tate Gallery britanniche. Significative le presenze su Instagram anche del Brooklyn Museum di New York e del Los Angeles Country Museum of Art, uno dei più grandi musei della California. In rete anche le straordinarie opere del Louvre di Parigi, che offre agli utenti la possibilità di condividere le immagini utilizzando l’hashtag #museedulouvre. Oltre cinquemila i followers già registrati invece per l’account del MAXXI, il polo museale di Roma autentico riferimento per le arti del XXI secolo. Instagram rappresenta la giusta vetrina anche per altre realtà museali italiani, il Museo del 900 di Milano, Palazzo Madama di Torino e la collezione Peggy Guggenheim, che a Venezia è uno dei centri museali più importanti per l’arte europea ed americana del XX secolo. Un autentico giro del mondo virtuale, fatto di immagini, eventi e opere d’arte, che Instagram mette insieme per far conoscere le realtà dei musei e fidelizzare in un certo senso il visitatore, fornendo un punto di vista accattivante sia per chi ha già avuto esperienza diretta ma anche per chi ne scruta le attività in attesa di una visita personale.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

ANTONIO LIONETTI

Giornalista di lungo corso, preparazione universitaria ed esperienze lavorative informatiche, è materano da sempre ma ormai toscano (e senese) di adozione. Gli piace cimentarsi “di fioretto” con la penna, non disdegna con decisione “la spada” davanti a un computer. Sport, politica, teatro: alcuni dei suoi terreni preferiti per comunicare con un mondo sempre meravigliosamente “a colori”.

Leave A Reply


*