La Camera di Commercio di Cosenza punta su smart working, servizi online e social media per affrontare l’emergenza coronavirus

0

Anche la Camera di commercio di Cosenza ha previsto una serie di misure speciali per affrontare l’emergenza coronavirus: dalle indicazioni per il personale ai numerosi servizi accessibili online passando per le iniziative veicolate attraverso i social media.

Gli uffici potranno essere contattati telefonicamente o via mail. Per il personale che non svolge attività indifferibili è stato attivato lo smart working. I servizi resi dal front office, invece, sono fruibili anche online. Tra questi, in particolare: il Cassetto digitale dell’imprenditore, accessibile con SPID o CNS, per l’estrazione gratuita, da parte dell’impresa, dei propri documenti (visure, atti, bilanci); il sito registroimprese.it per visure, atti e bilanci relativi ad altre imprese, con pagamento tramite carta di credito; il canale telematico Uibm per il servizio di marchi e brevetti.

Dallo scorso 18 marzo, inoltre, la Camera di Commercio offre, in diretta sulla propria pagina Facebook, una serie di indicazioni per: conoscere meglio tutti i servizi camerali fruibili comodamente dalla propria scrivania; migliorare il posizionamento web della propria impresa (farsi trovare sui motori di ricerca, utilizzare Facebook al meglio, aprire o migliorare il proprio negozio virtuale); utilizzare strumenti e servizi di altre PA direttamente online. Chi volesse può suggerire gli argomenti da trattare compilando il modulo dello Sportello Ascolto Impresa.

L’attività di comunicazione della Camera di commercio di Cosenza si contraddistingue per un’attenzione costante ai social media. Dopo la pubblicazione del decreto Cura Italia, infatti, sono state realizzate alcune grafiche esplicative, dedicate ai propri utenti, da condividere sui suoi account.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*