La Regione Lazio presenta il nuovo portale sulla salute dei cittadini

0

Un nuovo portale open data per il monitoraggio delle condizioni di salute della popolazione. Lo ha messo a punto la Regione Lazio, prima in Italia ad aver realizzato uno strumento di lavoro così innovativo.

Il nuovo sito Stato Salute Lazio (raggiungibile qui):

  • monitora i servizi offerti dalla sanità indagando i risultati delle politiche sanitarie;
  • mostra abitudini e stili di vita migliorando la capacità di organizzazione e pianificazione;
  • individua lo stato di salute della regione (sono presenti anche dati su patologie legate a fattori ambientali, che permettono di intervenire se esistono criticità legate all’inquinamento).

Il nuovo sito è un altro anello del lavoro sul fronte dell’innovazione digitale realizzato in questi anni dalla Regione Lazio: il registro tumori, ormai operativo al 100%; il fascicolo sanitario elettronico, da cui scaricare i referti, prenotare prestazioni sanitarie, effettuare pagamenti, scegliere o revocare il proprio medico di base; la Telemedicina; la ricetta dematerializzata; la app salute Lazio e l’Anagrafe vaccinale online.

“Questo portale proietta il Lazio nel futuro, in open data tutti i dati sulla salute dei cittadini del Lazio, tassi di ospedalizzazione, di mortalità, di nascita, di patologie divise a livello regionale con il confronto con lo Stato ma addirittura Comune per Comune – così il presidente, Nicola Zingaretti – L’open data è la gestione intelligente dei dati, è uno degli indici più importanti per cambiare l’innovazione di un sistema pubblico e noi oggi proponiamo probabilmente il più avanzato sito di open data sulla salute delle persone per conoscere e mettere in gestione in modo trasparente una mole di dati straordinaria per migliorare la qualità dei servizi, ed è una parte di quel Lazio moderno che stiamo costruendo”.

“Questo nuovo sito – è il commento di Alessio D’Amato, assessore alla sanità – serve a tutti gli operatori del Servizio sanitario regionale, alle associazioni, ai sindaci, agli amministratori perché contiene una mole di dati molto importante, di natura demografica, ospedaliera, di mortalità, di incidenza delle principali malattie, con una suddivisione Asl per Asl, distretto per distretto, Comune per Comune”.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*