La scuola si ferma per il #coronavirus? Ecco il concorso Digital Virus per gli studenti sul corretto uso dei social e la lotta alle fake news. L’idea dell’Istituto Carlo dell’Acqua di Legnano

0

Sfruttare l’emergenza coronavirus per sviluppare competenze digitali? Si può fare, basta un’idea e voglia di realizzarla. Come l’Istituto Carlo Dell’Acqua di Legnano, che, grazie all’intuizione della preside Laura Landonio e di tutto il copro docente, ha deciso di affrontare la chiusura degli istituti scolastici senza sottrarsi al ruolo specifico della scuola: l’educazione. Da qui nasce l’idea del progetto “Digital Virus”: un vero e proprio concorso che coinvolge direttamente gli studenti, chiamati a partecipare, singolarmente o in gruppo, per realizzare un decalogo o un video che abbia segua due temi principali:

  • “Come ti comunicato i social, i fake virus”
  • “Come usare in modo efficace i social”

Il bando è visibile qui (può essere un modello replicabile anche in altri istituti) e gli studenti avranno tempo fino all’8 marzo 2020 per presentare i propri lavori.

L’obiettivo del concorso è chiaro. Non minimizzare l’emergenza sul coronavirus, al contrario, cogliere questa emergenza come un’opportunità per diffondere tra gli studenti buone pratiche sull’utilizzo dei social e su come riconoscere le fake news. Il team dell’innovazione dell’Istituto Carlo Dell’Acqua di Legnano – socio dell’Associazione PA Social insieme a tanti altri istituti scolastici italiani – , in accordo con il referente del cyberbullismo, ha quindi indetto il concorso con lo scopo “di catalizzare il più possibile il loro tempo libero, talvolta poco strutturato, verso lo sviluppo di competenze civiche digitali”

“Se altre scuole del territorio volessero replicare l’iniziativa nel loro Istituto, saremmo ben lieti di condividere il bando e sostenerli nella progettazione, come è nello spirito di condivisione che caratterizza la nostra scuola”, fa sapere la l’Istituto dell’Acqua. Per aderire è necessario scrivere alla mail della professoressa Simona Michelon.

L’istituto di Legnano ha comunque attivato strategie didattiche a distanza per permettere il normale proseguimento della programmazione disciplinare, attraverso la creazione di classi virtuali o lezioni on-line effettuate con attraverso Skype e Hangouts. Inoltre i corsi Smart Teaching Learning proseguiranno online: sanno attivate call specifiche via Hangouts e condivisi materiali digitali nella piattaforma e-learning.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*