L’arte contemporanea è più vicina con Jack, la web tv lanciata dal MAXXI

0

Sono già visibili gli effetti del vento di novità che il museo romano MAXXI ha previsto per tutto il 2017. Lo scorso 25 gennaio ha debuttato Jack contemporary arts tv, la prima web tv dei musei d’arte contemporanea di cui il MAXXI è capofila, nata grazie alla partnership con Engineering, azienda che si occupa di software e servizi It.

Al momento Jack coinvolge quattordici istituzioni in Italia e all’estero. Tra le nazionali ci sono il Centro Luigi Pecci di Prato, la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma, la Triennale di Milano, la Fondazione Romaeuropa, il Madre di Napoli e il Museo di fotografia di Cinisello Balsamo. Tra le straniere, invece, la Triennale di architettura di Lisbona, il Foam di Amsterdam, il Mak di Vienna, l’Emst di Atene e il Museo d’arte moderna di Istanbul.

La web tv ─ un video di presentazione è disponibile sul canale YouTube del MAXXI ─ promette numerose dirette streaming, uno spazio aperto ai commenti degli utenti, contributi di art blogger, video nel linguaggio dei segni.

Avvicinare il grande pubblico all’arte contemporanea, collegare i più importanti musei al mondo, far conoscere opere e artisti: sono questi gli obiettivi che Jack ha intenzione di realizzare. Superando i confini fisici e geografici delle strutture che ospitano i musei, il filo rosso tessuto da Jack correrà da Lisbona a Istanbul, da Amsterdam a Roma per unire esperienze diverse e dimostrare come l’arte sia universale.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Annalisa Sichi

Classe 1986, pistoiese e aspirante giornalista. Laureata in Comunicazione strategica alla Cesare Alfieri di Firenze. Ho lavorato per un anno nell'ufficio stampa del Comune di Pistoia, dove mi sono occupata anche della gestione dei social networ

Leave A Reply


*