“Le parole di Internet”, un libro del giornalista Nicola Novelli per capire il linguaggio delle rete e la sua evoluzione

0

Quale ruolo hanno i giornalisti nel mondo digitale? Come si orienta il dibattito su internet senza rimanerne schiacciati? Come riconoscere le parole e il linguaggio della rete? A queste domande tenta di rispondere il libro del giornalista Nicola Novelli Le parole di internet, Pacini Editore, dedicato all’uso che sino a oggi è stato fatto della lingua italiana sul web, intesa come strumento di diffusione di concetti, idee, beni e servizi, specie in ambito giornalistico. Una lingua mescolata con l’inglese,

Il web è un modo in continua trasformazione, e il libro ne ricostruisce le tappe fondamentali dell’era di internet ricostruendo gli inizi e l’evoluzione della rete, per poi raccontare come sia divenuta campo di battaglia per il commercio e le egemonie tra gli stati nazionali. E non mancano, ovviamente, le contraddizioni che si sono create col tempo, acuite dalla nascita e dalle diffusione capillare dei social network.

Un libro che, come scrive Michele Taddei Direttore Collana “Quaderni della Formazione” nella prefazione, che funge “come una piccola bussola per orientare la nostra rotta incerta, svelando il significato delle parole che il nuovo mondo ha deciso di coniare e che obbliga gli utenti a usare se vogliono farne parte. La loro comprensione è, dunque, il modo migliore per salvaguardare la nostra capacità di analisi ed elaborazione”.

Nicola Novelli, nato a Firenze nel 1966, ha collaborato con diversi quotidiani, nel 1997 ha fondato www.nove.firenze.it, primo quotidiano on line di Firenze e una delle prime testate solo on line iscritte nel registro di una cancelleria di tribunale, nel 1999.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*