Milano cura l’educazione digitale delle ragazze con il progetto #STEMintheCity

0

Si terrà a Milano, nel corso del mese di aprile, un percorso dedicato al mondo femminile pensato per avvicinare le bambine alla matematica e per incoraggiare ragazze e giovani donne a intraprendere carriere di studio o lavoro in campo scientifico, tecnologico e informatico.

Il progetto #STEMintheCity, di cui la Giunta comunale ha approvato le linee programmatiche, nasce in coerenza con Girls in ICT Day, un’iniziativa promossa dall’International telecommunications union della Nazioni Unite in programma il prossimo 27 aprile, allo scopo di supportare le giovani donne nei percorsi STEM (acronimo di science, technology, engineering, math). Una giornata in cui le Nazioni Unite invitano tutti i partner internazionali del progetto a organizzare iniziative locali rivolte a bambine e ragazze, ma anche alle loro famiglie, agli educatori  e alle istituzioni. L’edizione 2016 ha visto la partecipazione di oltre 66mila ragazze e donne in circa 1.900 eventi svoltisi in 138 nazioni.

Quest’anno l’Amministrazione comunale milanese, che già in passato aveva patrocinato eventi legati  all’iniziativa Girls in ICT Day, ha deciso di farsi capofila di un evento pubblico che si articolerà lungo il mese di aprile e culminerà in una tre giorni, dal 27 al 29 aprile, coinvolgendo bambine, ragazze e donne milanesi in corsi, workshop, laboratori, hackaton, visite aziendali guidate e tavole rotonde.

Saranno tre giorni in cui Milano declinerà al femminile scienza e tecnologia – commentano Anna Scavuzzo (vicesindaco e assessore all’educazione e istruzione) e Roberta Cocco (assessore alla trasformazione digitale e servizi civici) –. Vogliamo presentare alle nostre bambine e ragazze le numerose possibilità offerte dal mondo STEM, aiutandole a orientarsi in un settore ancora troppo maschile. Chiamiamo a raccolta organizzazioni pubbliche e private per aiutarci a realizzare un palinsesto di eventi che si snoda lungo tutta la città, dal centro alla periferia”.

Gli eventi saranno suddivisi per fasce d’età. Gli spazi saranno resi disponibili da Comune di Milano, Università e privati. Quattro le aree tematiche che caratterizzeranno le attività della tre giorni: Technical & coding, formazione tecnologica sia con approccio divulgativo, sia di livello avanzato; Soft skills & personal branding, per insegnare alle ragazze a riflettere sul proprio potenziale e imparare a esprimersi anche in contesti solitamente declinati al maschile; Digital and social marketing, per imparare a sfruttare la rete in maniera efficace; Jobs & careers, riservato a laureande e neolaureate per trovare lavoro.Ogni area tematica avrà uno o più partner di riferimento e sarà coordinata dal Comune di Milano.

Per realizzare il progetto è necessario il coinvolgimento di sponsor che saranno individuati tramite avviso pubblico per manifestazioni di interesse, mentre le proposte di sponsorizzazione tecnica saranno individuate con successivo provvedimento dirigenziale rivolto ad aziende, associazioni e senza alcun onere a carico dell’Amministrazione. Gli sponsor tecnici dovranno sostenere la realizzazione dell’iniziativa attraverso interventi di formazione, motivazione e azioni rivolte allo sviluppo di nuove abilità e competenze affinché bambine e ragazze possano sentirsi libere di intraprendere percorsi formativi e professionali nella piena consapevolezza delle proprie capacità.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*