Ministeri e amministrazioni pubbliche, con i social mano tesa verso i cittadini

0

Quando si dice lo Stato più vicino al cittadino, con la rete e le nuove tecnologie tutto questo sta diventando realtà. Quanto meno notevoli sono i numeri che dimostrano quanto negli ultimi tempi si sia intensificata l’attività online a tutto campo delle amministrazioni pubbliche centrali e periferiche per utilizzare i social network e Internet come strumento di comunicazione primario nei confronti dei cittadini. Gli utenti d’altronde rispondono subito a qualsiasi iniziativa che Ministeri e Pubbliche Amministrazioni intraprendono sulla rete, come dimostrano gli esempi più recenti del Ministero delle Politiche Agricole (più di tremila utenti in poco tempo sugli account ufficiali di Facebook e Twitter), ma anche quelli della Funzione Pubblica e quello ancor più recente dell’account Twitter del Ministero degli Interni (@IlViminale), con un canale YouTube dedicato. Su Twitter comunque è il dicastero degli Esteri a registrare il maggior numero di followers (12mila), che testimonia in pieno di una comunicazione tutta rivolta alle informazioni e ai servizi in rete. Particolarmente significativo il ricorso delle Forze dell’Ordine a tecnologie innovative e app informative all’avanguardia. La Guardia di Finanza con l’app “Gdf” permette l’accesso a tutte le sezioni informative del sito ufficiale e dà la possibilità di contattare ogni reparto sul territorio nazionale. La Polizia di Stato invece ha scelto in particolare Twitter, con un account ufficiale che registra più di 5mila utenti, per tenere aggiornati i cittadini sui servizi e sui fatti di cronaca, con un Agente del tutto speciale (Agente Lisa) che rappresenta un Avatar online seguito già da più di mille utenti. A questi si aggiungono i servizi in rete dei Carabinieri e della Polizia Postale, a testimonianza di una particolare sensibilità anche di questo settore delle pubbliche amministrazioni verso l’utilizzo dei social network e della rete nella comunicazione. Alle app online ricorrono tra l’altro anche il Ministero per l’Innovazione (con i certificati malattia mobile), il Ministero dei Trasporti, che con “dPatente” mette a disposizione l’applicazione per dispositivi mobili che consente di accedere ai servizi del Portale dell’Automobilista e consultare i dati della propria patente e dei propri veicoli, e il dicastero della Salute, che offre consigli su vaccini e influenza attraverso due applicazioni ad hoc.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

ANTONIO LIONETTI

Giornalista di lungo corso, preparazione universitaria ed esperienze lavorative informatiche, è materano da sempre ma ormai toscano (e senese) di adozione. Gli piace cimentarsi “di fioretto” con la penna, non disdegna con decisione “la spada” davanti a un computer. Sport, politica, teatro: alcuni dei suoi terreni preferiti per comunicare con un mondo sempre meravigliosamente “a colori”.

Leave A Reply


*