Neverlandof e la lirica in 140 caratteri, un bell’esempio di come si può condividere la cultura

0

Centoquaranta caratteri per filtrare l’essenziale, raccontare un’emozione e condividere il sogno dell’opera del Maggio Musicale Fiorentino. Il progetto #neverlandOF è un tuffo nel cuore della lirica: tutto parla di magia, potenza evocativa, passione e ingegno. Un fervore che esplode sul palcoscenico ma che nasce molto prima, nella mente di chi fa dell’estro creativo la propria missione.

La cultura – si sa – è  nulla senza condivisione. È possibile, allora, comunicare questo patrimonio di bellezza affidandosi ai nuovi strumenti tecnologici, senza per questo svilirne senso e contenuti? La risposta è sì. E adesso ne abbiamo le prove.

La redazione di Cittadini di Twitter ha infatti avuto l’opportunità di assistere alla prima di “Pelléas et Mélisande” andata in scena giovedì scorso al nuovo Teatro dell’Opera: un viaggio all’insegna delle inquietudini e delle contraddizioni dell’animo umano in cui Claude Debussy traccia i contorni di un amore travagliato. Grazie anche a una scenografia minimale e alla regia perfetta del maestro Daniele Abbado, lo spettacolo ha registrato il consenso del pubblico in sala. Il sipario è calato dopo la mezzanotte, tra gli applausi degli spettatori.

Ma c’è, appunto, un altro pubblico che ha saputo (e potuto) apprezzare l’opera di Debussy: gli utenti della rete. Semplici appassionati, curiosi, intenditori. Tutti hanno avuto l’occasione di vivere il Maggio Musicale e di partecipare virtualmente alla prima. A fare da ‘registi’, i vincitori del contest #neverlandOF che hanno raccontato lo spettacolo e il backstage a colpi di tweet (ma non solo).

Foto, video, contributi inediti: sono stati centinaia i ‘cinguettii’ del web. Connessi in diretta dall’isola social del teatro – il primo palco a destra -, i twittatori ufficiali hanno offerto un punto di vista diverso della serata e per oltre tre ore hanno dato vita a un ‘teatro parallelo’, un ambiente virale in cui interagire e confrontarsi. L’efficacia della sintesi imposta da Twitter ha fatto il resto. Un modo innovativo, insomma, di fare rete, diffondere la cultura e catturare l’attenzione anche di un pubblico giovane, abituato a utilizzare la tecnologia e a familiarizzare con le piattaforme 2.0.

L’appuntamento con le dirette Twitter dell’opera si rinnoverà a breve: in palio, altri tweet seats con le prime della stagione estiva. Se sognate anche voi di avere un posto privilegiato per assistere in diretta agli spettacoli, seguite l’account @maggiomusicale e gli hastag #78MMF e #neverlandOF. Potreste essere tra i fortunati che il prossimo 8 luglio racconteranno Il barbiere di Siviglia o che avranno la possibilità di scoprire Madama Butterfly il 18 luglio.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

GIULIA GHIZZANI

Giornalista per passione, curiosa per natura. Pratese DOC, classe 1988. Una laurea in Scienze Politiche e tanta voglia di raccontare ciò che succede in giro. Ho scritto per "Il Giornale della Toscana", "Firenze Post" e "Tv Prato.it". Da gennaio 2013 conduco il tg della sera su Tv Prato e realizzo servizi e inchieste per l'emittente. Per un anno ho lavorato all'interno dell'ufficio stampa del Comune di Prato occupandomi della stesura dei comunicati, della gestione delle conferenze e dei social network. Presentatrice di eventi e manifestazioni, amante dei viaggi, divoratrice di libri e cibo cinese. Sportiva, iperattiva, lunatica (a seconda dell'oroscopo di Brezsny). Segni particolari: mai a corto di parole...

Leave A Reply


*