Open Government Forum 2019: dare concretezza alle azioni è la nuova sfida

0

Si è svolta lo scorso 9 luglio, presso il Dipartimento della Funzione Pubblica, l’ultima edizione dell’Open Government Forum. In questa occasione sono state illustrate nel particolare le 10 azioni che costituiscono il 4° Piano d’azione nazionale per l’Open Government2019-2021, recentemente pubblicato. Con tale documento, nell’ambito della partecipazione ad Open Government Partnership, l’Italia definisce le azioni strategiche in materia di Governo Aperto per il biennio 2019-2021. Il Governo Aperto è un modello di amministrazione pubblica basato su princìpi quali la trasparenza, la partecipazione civica, la lotta alla corruzione, l’accountability e l’innovazione digitale. L’Italia ha aderito a OGP nel 2011 ed è ora uno dei componenti del Comitato direttivo della partnership per il triennio 2017-2020.

Concretezza e creatività

Dobbiamo fare un salto di qualità – ha commentato il ministro Giulia Buongiornoi titoli di queste azioni non devono rimanere astratti, ma essere attuati concretamente e la nuova sfida della Pubblica Amministrazione è ora quella di riuscire a essere incisivi”.

Durante l’incontro, al quale hanno partecipato sia esponenti delle istituzioni pubbliche che delle associazioni che collaborano al Piano d’azione, sono state raccolte interessanti riflessioni e indicazioni sulle priorità e sulle aree da focalizzare nella fase di attuazione.

I campi di intervento di questo Piano sono molteplici e i princìpi ispiratori riguardano essenzialmente i temi della trasparenza, della cittadinanza digitale e la partecipazione dei cittadini, il cui scopo principale è quello di agire concretamente sulla qualità dell’operato delle pubbliche amministrazioni. Questo progetto è nato dalla sinergia tra diversi soggetti ed è stato sviluppato anche sulla base delle indicazioni della società civile e sottoposto alla consultazione dei cittadini. Inoltre due importanti temi si sono aggiunti proprio su proposta del ministro Giulia Buongiorno: la prospettiva di genere e il tema dell’inclusione, attuati attraverso delle iniziative volte ad agevolare la partecipazione delle donne e di alcune categorie deboli.

L’azione n.6 del Piano: Cultura dell’amministrazione aperta

Il Piano, redatto dall’ OGP team del Dipartimento della funzione pubblica, è stato elaborato all’esito del confronto con i rappresentati della società civile aderenti all’Open Government Forum, tra le quali anche PA Social, che partecipa, in collaborazione con Formez, all’azione n. 6 del Piano intitolata: Cultura dell’amministrazione aperta. Questa tematica sottende essenzialmente un cambiamento culturale che riguarda il rapporto tra il cittadino e l’amministrazione pubblica. Tale rapporto, oggi molto problematico, dovrà essere oggetto di una strategia complessiva di comunicazione e coinvolgimento rivolta ai cittadini, utilizzando i canali social e iniziative concrete sui territori. Tra i vari impegni previsti in questa azione da menzionare la sperimentazione di strategie comunicative della PA sui canali social rivolte al pubblico che alla PA stessa. Nello specifico gli obiettivi riguardano la definizione di una Social media strategy e la pubblicazione di indicazioni operative e buone prassi sull’uso dei social. Concretamente è previsto l’affiancamento di 3 amministrazioni in via sperimentale affinché sviluppino strategie di comunicazione efficace sui social e acquisiscano una piena maturità nell’utilizzo delle piattaforme. Una volta creati strumenti e metodi queste pratiche verranno diffuse a una più vasta platea di amministrazioni (attraverso webinar, workshop e attività di networking). La comunicazione attraverso i social può considerarsi una forma di trasparenza superiore al FOIA in quanto avviene in tempo reale ed è in grado di creare una connessione diretta con il cittadino-utente. Un focus particolare verrà rivolto al fenomeno dell’hate speech e ai temi inerenti la violenza di genere, al fine di contrastare le dinamiche discriminatorie in rete.

Premio Opengov Champion: premiate le amministrazioni più virtuose

Durante l’evento sono state premiate le amministrazioni vincitrici del Premio Opengov Champion, giunto alla sua terza edizione e al quale le associazioni del Forum anche quest’anno hanno contribuito attivamente. Il Premio, organizzato e promosso dal Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con l’Open Government Forum, è finalizzato a riconoscere e valorizzare nelle organizzazioni pubbliche italiane l’adozione di prassi virtuose in materia di trasparenza amministrativa, open data, partecipazione, accountability, cittadinanza e competenze digitali. I criteri adottati per la premiazione sono stati l’innovatività, il coinvolgimento degli stakeholder, la significatività dei risultati e la replicabilità su vasta scala. “E’ chiarissimo quello che non va nella Pubblica Amministrazione” ha sottolineato il ministro Giulia Buongiorno nel consegnare i premi “ora però siamo finalmente nella fase: come fare queste cose, come attuare con concretezza e creatività i nostri progetti e trovare soluzioni efficaci”.

Monitorare il Piano

Il Piano inoltre prevede una fase di monitoraggio sulla realizzazione degli impegni contenuti nel piano, affinché questo progetto sia il più possibile partecipato e aperto allo scambio con la società civile. Il monitoraggio può essere effettuato tramite la sezione “Monitora” del portale open.gov.it.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Assunta D'Aquale

Laureata in comunicazione digitale, mi occupo delle tematiche relative a questo ambito da diversi punti di vista. Nel mio lavoro attuale mi occupo di comunicazione istituzionale, ma il mio interesse si rivolge anche al mondo dell’editoria auto-pubblicata e della scrittura creativa. Pubblico inoltre articoli sui miei canali personali oltre che su diversi magazine online che riguardano i temi dell’innovazione e della trasformazione tecnologica. Appassionata di fotografia, pubblico le mie immagini su Flickr e Instagram, ma mi piace frequentare i territori virtuali di tanti altri social media.

Leave A Reply


*