Ottobre è tempo di musei… social!

0

A partire dal mese di Ottobre il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) ha lanciato una call to action sui suoi account social network ufficiali: “Cerca le opere nei musei e condividile”.6_modenaestense

Ogni mese è dedicato a un tema, scelto sulla base della stagione, dell’attualità, di fenomeni di costume, di eventi di nazionali ed internazionali o ispirandosi ai capolavori del nostro vasto  patrimonio culturale.

Questo mese è tempo di vendemmia, vino e uva.

Sui canali social del MiBACT e dei singoli Musei viene dato spazio per tutto il mese ad alcune opere selezionate sul tema: da Caravaggio delle Gallerie degli Uffizi, all’Ebbrezza di Doddo Dossi ai capolavori archeologici di Tarquinia e Pompei, i visitatori sono invitati , muniti di smartphone o macchina fotografica, ad andare alla ricerca di uva e vino in dipinti, sculture, vasi figurati, arazzi e affreschi delle epoche più diverse e nei più di 450 luoghi della cultura italiani.
Tutti possono condividere le proprie foto con l’hashtag #ottobrealmuseo e diffondere sui social le opere da tutta Italia.

La Campagna si basa sull’account instagram museitaliani (www.instagram.com/museitaliani), nato lo scorso agosto, in occasione delle Olimpiadi di Rio, per rilanciare le opere del patrimonio culturale italiano dedicate allo sport.

7_tarquinia

E allora , smartphone alla mano e condividiamo il nostro patrimonio culturale.

Per scoprire di più www.beniculturali.it/ottobrealmuseo

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Giuseppe Ariano

Giuseppe Ariano, 1980, laureato in archeologia. Dopo un Master in management dei beni culturali, dal 2006 si occupa di questo tema, collabora con il MiBACT curando anche la promozione sui Social media del patrimonio culturale. Insegna Project Management Culturale ai Master Arte del Sole 24 Ore. A Salerno, insieme a sei amici, ha dato vita a Fonderie Culturali (www.fonderieculturali.it), associazione no profit che presiede, e con la quale gestisce i servizi al pubblico e la valorizzazione del Museo Archeologico Provinciale di Salerno. Il suo motto «la cultura permette di superare tutti i limiti, la cultura è un bene comune primario come l’acqua – i teatri, le biblioteche, i musei e i cinema sono come tanti acquedotti» (Claudio Abbado)

Leave A Reply


*