PA Social e Istituto Piepoli: al via i lavori dell’Osservatorio nazionale sulla comunicazione digitale

0

Partono i lavori dell’Osservatorio nazionale sulla comunicazione digitale, promosso e organizzato da PA Social, associazione nazionale per la nuova comunicazione, e dall’Istituto Piepoli. Una struttura di analisi, ricerca e approfondimento e un punto di riferimento per esperti di comunicazione e cittadini, che indagherà sul rapporto tra opinione pubblica e comunicazione digitale.

L’Osservatorio nazionale sulla comunicazione digitale, il cui direttore è Livio Gigliuto, fornirà chiavi di lettura e dati oggettivi sulla trasformazione della società attraverso la realizzazione collettiva di studi, ricerche, analisi e letture. Sono tre le principali tematiche di riferimento: Pubblica amministrazione, coordinato da Sergio Talamo, Utilities, coordinato da Gianluca Spitella, e Imprese, coordinato da Marco Bani.

Ad oggi hanno aderito e daranno un contributo decisivo importanti partner istituzionali come InfoCamere, Anci Comunicare, gli Istituti fisioterapici ospitalieri, l’Istituto nazionale tumori Regina Elena e Istituto dermatologico San Gallicano, Federsanità Anci, i partner tecnologici Eco della Stampa, Doxee, IPress Live, Cittadini di Twitter, Gastone Crm, IlGiornaledellaProtezioneCivile.it.

Questo il comitato scientifico dell’Osservatorio formato da: Alessandro Cederle (Eco della Stampa), Niccolò Stamboglis (InfoCamere), Patrizia Minnelli (Anci Comunicare), Alessandro Bellantoni (OCSE), Enrico Celotto (Doxee), Gianni Martino (CAR2GO), Letizia Materassi (Università di Firenze), Gea Ducci (Università di Urbino Carlo Bo), Aurora Fantin (Università di Trieste), Francesca Anzalone (Esperta di comunicazione e digitale), Fabio Malagnino (Consiglio Regionale Piemonte), Francesco Pira (Università di Messina), Alessandro Lovari (Università di Cagliari), Marisandra Lizzi (IPress Live), Lorella Salce (IFO), Marzia Sandroni (Federsanità Anci), Marco Laudonio (Ministero Economia e Finanze), Giovanni Sacchitelli (Comunicazione Italiana), Giuseppe Lanese (USR Molise), Michele Bergonzi (Iulm), Giuseppe Bonura (General Manager), Duilio Rabottini (Regione Abruzzo), Daniele Lombardini (Usl Umbria 2), Pasquale Popolizio (Digital strategic planner). Tutte le informazioni sull’attività dell’Osservatorio su www.pasocial.info e sui canali social e chat dell’Associazione PA Social.

Il settore pubblico su social network e chat – dichiara Francesco Di Costanzo, presidente di PA Social – può contare oggi su tante esperienze positive in tutta Italia, con PA Social abbiamo lavorato molto per creare la prima rete a livello internazionale dedicata alla nuova comunicazione pubblica. È importante conoscere cosa cercano e si aspettano i cittadini su questi strumenti e come sfruttare al meglio le piattaforme di nuova comunicazione per servizi e informazioni. L’Osservatorio è uno strumento fondamentale per proseguire sulla strada dell’innovazione e dare risposte concrete ai cittadini”.

L’Osservatorio cercherà di accompagnare addetti ai lavori e cittadini attraverso la mutazione digitale del Paese – spiega Livio Gigliuto, direttore dell’Osservatorio Nazionale sulla Comunicazione Digitale e vicepresidente Istituto Piepoli – evitando le sirene di chi oppone resistenza alla trasformazione digitale, ma anche quelle di chi immagina un futuro in cui il contatto mediato da uno schermo sostituirà le autentiche relazioni sociali”.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*