Parma, l’alimentazione dei bambini è più equilibrata con la app Nubi

0

Il Comune di Parma ha ufficialmente presentato una nuova applicazione relativa ai servizi di ristorazione e dedicata ai genitori degli alunni che frequentano nidi, scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado.
La app è stata lanciata, nel corso di una conferenza stampa, da Nicoletta Paci, vicesindaco con delega alla scuola e ai servizi educativi; Lisa Ingrosso di Madegus s.r.l.; Francesca Scazzina ed Erasmo Neviani, rispettivamente ricercatrice in nutrizione umana e vicedirettore del dipartimento di scienze degli alimenti e del farmaco dell’Università di Parma; Federico Bergenti e Roberto De Renzi, rispettivamente ricercatore in informatica e direttore del dipartimento di scienze matematiche, fisiche e informatiche dell’Università di Parma.

La nuova app nasce dalla collaborazione tra Amministrazione Comunale e Università degli Studi di Parma ha spiegato la vicesindaco Nicoletta Paci – e permette ai genitori di sapere in tempo reale cosa mangiano i loro figli a scuola. Oltre a presentare il menu del giorno, offre aiuto alle famiglie da un punto di vista nutrizionale proponendo la colazione e tre diverse proposte di cena abbinate. Il progetto rientra in un percorso che l’Amministrazione ha intrapreso negli ultimi due anni, volto a migliorare il servizio di ristorazione scolastica per favorire un approccio bilanciato al tema della nutrizione”.

Federico Bergenti ha illustrato le modalità operative dell’applicazione. “La nuova app – ha detto – fornisce un aiuto concreto ai genitori per offrire ai bambini un menu bilanciato anche per la famiglia”.
Francesca Scazzina ha ricordato come la proposta di tre diverse tipologie di cena sia stata pensata per promuovere un’alimentazione sana ed equilibrata.
Roberto De Renzi ha sottolineato come il dipartimento abbia l’obiettivo di dare il proprio apporto al territorio attraverso progetti innovativi.
Erasmo Neviani, infine, ha ricordato come Parma abbia una tradizione consolidata in tema di alimentazione. “L’Università di Parma – ha precisato – collabora con il territorio per portare avanti proposte utili ai cittadini soprattutto in un campo delicato come quello dell’alimentazione dei bambini”.

Il progetto si chiama Nubi – Nutrizione bimbi – ed è ideato e sviluppato grazie alla sinergia tra Madegus s.r.l. e Artificial intelligence laboratory dell’Università degli Studi di Parma in collaborazione con i servizi educativi dell’Amministrazione comunale, con l’intento di accompagnare i genitori nella gestione dell’alimentazione dei propri bambini.

Si tratta di un progetto partito in via sperimentale a dicembre. L’applicazione, infatti, è stata testata in tre diversi ordini di scuola: al nido Bruco Verde, alla scuola dell’infanzia Alice e nella primaria Jacopo Sanvitale. Ora viene estesa a tutti i genitori che ne vorranno usufruire.

La nuova app, scaricabile gratuitamente dal cellulare sia per Android che per iOS, rappresenta un utile strumento per fornire informazioni ai genitori dei bambini in modo che possano seguire per i figli, ma anche per la famiglia, una dieta equilibrata e bilanciata. Tutto questo partendo dal menu che viene fornito a pranzo ai bambini.

 

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*