Premio “Rating di legalità nella Pubblica amministrazione” 2018, i vincitori

0

Sono tredici, tra amministrazioni ed enti pubblici, a ricevere il premio “Rating di legalità nella Pubblica amministrazione” nell’edizione 2018. Il riconoscimento, istituito dall’associazione Italian digital revolution, è stato consegnato il 15 maggio scorso durante una cerimonia presso le Scuderie del Quirinale.

I vincitori di questa prima edizione sono stati: ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Inps, Istat, regione Marche, provincia di Imperia, i comuni di Bologna, Pentone (Catanzaro), Canino (Viterbo), Università degli studi di Siena, Azienda sanitaria locale di Asti, Camera di commercio di Ravenna, Azienda ospedaliera ospedali riuniti Marche nord e l’Istituto comprensivo di Castellucchio (Mantova). Come premio un’opera realizzata dagli studenti del liceo artistico “Silvio Lopiano” di Cetraro (Cosenza).

Ad aiutare la giuria nel difficile compito di selezionare i concorrenti, un software capace di verificare dati e struttura della sezione “Amministrazione trasparente” presente nei siti istituzionali delle pubbliche amministrazioni. Tutte le informazioni acquisite dall’applicazione sono state incrociate, poi, con quelle rese disponibili dall’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) per calcolare il tasso di rispondenza a quanto previsto dal decreto legislativo 33/2013 e dalla legge 190/2012 rispetto ai contenuti pubblicati sul web.

L’iniziativa – afferma Mauro Nicastri, dell’Agenzia per l’Italia digitale e presidente di Italian digital revolution – è nata dal nostro costante dialogo e ascolto della società civile attraverso eventi pubblici e sul web. Ha come obiettivo quello di stimolare le Pubbliche amministrazioni centrali e locali a migliorare i propri processi amministrativi attraverso l’uso delle tecnologie per favorire la trasparenza, contrastare e combattere la corruzione e coinvolgere i cittadini nel monitoraggio civico dell’azione amministrativa“.

Intervista al presidente Mauro Nicastri a Tgcom24

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

MASSIMO GERIA

Classe 1972, romano, padre di una bellissima bambina. Comunicatore pubblico per passione, web writer, convinto sostenitore dei social e di tutti i mezzi di informazione. Curioso di natura, navigo a vista su internet. Amo la buona tavola, la famiglia, gli amici e sono le uniche storie che non riesco a raccontare in 140 caratteri.

Leave A Reply


*